Molise in Europa: buona la performance di avanzamento del Programma Operativo Regionale del Fondo Sociale Europeo

741

Cittadinanza attiva, tempi certi e sostenibilità della spesa: sono state queste le tre parole chiave attorno alle quali è ruotato il Comitato di Sorveglianza del POR FSE Molise 2007/2013, organismo istituzionale, convocato annualmente dal Presidente della Giunta regionale, il cui scopo consiste nell’accertare la qualità e l’efficacia dell’attuazione del Programma Operativo Regionale del Fondo Sociale Europeo alla presenza di un ampio parterre di rappresentanti istituzionali e del partenariato economico e sociale.

Anche quest’anno particolare apprezzamento è stato espresso dal rappresentante   Commissione Europea DG Occupazione Affari Sociali e Inclusione, Angela Guarino, la quale, già nella seduta tecnica di ieri tenutasi presso la Direzione Area Terza della Regione Molise, ha constatato come lo stato di avanzamento del POR regionale proceda alacremente, rispettando gli obiettivi prefissati e condividendo le azioni messe in campo dall’amministrazione regionale attraverso le risorse del Fondo Sociale Europeo.

Sui 102.897.150 € di sostegno alla nostra regione da parte dell’Unione Europea nel settennio 2007/2013, sono stati impegnati 94.699.258,02 € e liquidati ben 74.770.023,25 €, dati registrati al 31.10.2014.

Dati che, in termini percentuali, equivalgono al 72% della spesa già certificata con un trend di spesa perfettamente allineato agli obiettivi richiesti dalla Commissione e con risorse residue, le cui spese ammissibili saranno possibili fino al 31 dicembre 2015.

 La gestione finanziaria del programma prevede, oltre al rispetto della soglia di disimpegno annuale prevista dall’art. 93 del Reg. (CE) n. 1083/2006, anche l’ottemperanza alle misure di accelerazione della spesa stabilite dal CIPE e fissate per i mesi di Maggio, Ottobre e Dicembre 2014 che, per le prime due scadenze, sono state ampiamente rispettate. Per ciò che concerne, invece, il target CIPE previsto per il mese di dicembre 2014 ed attestatosi, in virtù delle buone performance realizzative dell’anno, ad € 5.198.645,33, si stima che potrà essere rispettato avvalendosi delle certificazioni di spesa programmate per il periodo Ottobre –Dicembre 2014 e quantificate in €. 5.298.171,59.

Il target di spesa previsto per il 2015, pari a € 22.828.955,01, sarà conseguito grazie alle operazioni avviate fino ad ora e a quelle da attivare in seguito a quanto proposto dall’Autorità di Gestione POR FSE Molise 2007/2013, Alberta De Lisio, circa la necessità di una indispensabile riprogrammazione delle risorse residue, sostenuta da un’apposita analisi di contesto dei cambiamenti socio-economici significativi in Molise, che si concentrerà sugli Assi II – Occupabilità e III – Inclusione sociale, investendo in misure di contrasto alla crisi economico-sociale, occupazionale e di sostegno nei confronti dei soggetti più svantaggiati in vista della chiusura del Programma.

Una chiusura che, necessariamente, dovrà legarsi alla programmazione europea 2014/1020, della quale si è ampiamente discusso nel corso dei lavori del Comitato e che è stata arricchita dai preziosi contributi del partenariato economico-sociale, del mondo dell’associazionismo, del terzo settore, elemento che ha rappresentato una grande novità, per la quale sia il delegato della Commissione Europea che i rappresentanti ministeriali presenti hanno espresso un plauso agli organizzatori.

“Ho molto apprezzato questo Comitato di sorveglianza POR FSE MOLISE – ha affermato la Rappresentante della Commissione Europea, Angela Guarino, – soprattutto per la presenza di molti stakeholder e delle varie testimonianze che si sono alternate agli interventi tecnici dei dirigenti regionali”. “Ho notato – ha proseguito la Guarino – un rapporto con il partenariato rinforzato che, mi auguro, possa essere coinvolto nella stesura dei bandi della prossima programmazione, così come l’Europa suggerisce”.

Commenti Facebook