martedì, febbraio 21, 2017
Home Tags Articoli con i seguenti tag "sindaco"

sindaco

Nasce a Capracotta, comune chiamato alle urne il prossimo 5 giugno per l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale, la lista “CAPRACOTTA VIVA”.. Il candidato alla carica di Sindaco è Candido Paglione, dirigente veterinario dell’Azienda Sanitaria Regionale del Molise, già Sindaco di Capracotta dal 1995 al 2000. Una lista civica, quella proposta da Candido Paglione, il cui simbolo è riportato in alto, che rappresenta l’intera comunità capracottese in tutte le sue declinazioni professionali, culturali, sociali e generazionali.

729
Finanza1

La Guardia di Finanza di Isernia ha arrestato il sindaco di Forlì del Sannio e tre imprenditori, tra cui il fratello dello stesso sindaco. Il GIP di Isernia ha inoltre disposto I’interdizione dai pubblici uffici per un funzionario della Regione Molise e l’obbligo di dimora per un noto imprenditore della provincia. Gli indagati, unitamente ad altre 138 persone, tra cui numerosi sindaci, funzionari pubblici e imprenditori sono accusati di aver truccato 47 appalti per complessivi 27 milioni di Euro. I fondi erano destinati al dissesto idrogeologico.

Sono complessivamente venti i capi di imputazione contestati nell’inchiesta sugli appalti truccati in Molise che stamattina ha portato all’arresto di quattro persone, tutte ristrette ai domiciliari. Si tratta del sindaco di Forli del Sannio, Roberto Calabrese e degli imprenditori Gianni Calabrese, Donato Terriaca e Angelo Rossi. Nei confronti di un altro imprenditore, Claudio Favellato, il gip ha disposto l’obbligo di dimora.

Questo l’elenco dei Comuni finiti nell’inchiesta della Finanza, coordinata dal procuratore Paolo Albano e dal sostituto Maria Carmela Andricciola,Acquaviva di Isernia, Isernia, Roccamandolfi, Roccasicura, Carovilli, Pescolanciano, Rionero, Forli del Sannio, Cantalupo, Castelpizzuto, Castel San Vincenzo, Cerro al Volturno, Belmonte del Sannio, Castelpetroso Salcito e Limosano. L’ipotesi è turbativa nella libertà di incanti.

Per San Felice del Molise e San Pietro Avellana la Procura procede per istigazione alla turbativa.

Come annunciato dal vicepresidente della GIUNTA REGIONALE del Molise, Michele Petraroia, c’è anche Cerro al Volturno tra i comuni molisani che hanno ottenuto l’ok per avviare il progetto di accoglienza di minori stranieri non accompagnati. Dopo Sant’Agapito, toccherà a Cerro al Volturno, Casacalenda, Bojano e Scapoli, ospitare giovani in difficoltà che scappano dalla guerra e dalla fame.

540

L’acqua nelle prime ore del pomeriggio del 1 dicembre 2015 è tornata in tutte le case di Termoli. Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa voluta dal sindaco Sbocca per fare il punto sui disservizi e i disagi dovuti alla carenza d’acqua. "A causa degli eventi atmosferici – ha detto il sindaco - Molise Acque, ente che fornisce il servizio idrico al comune di Termoli, ha dovuto interrompere il flusso d’acqua perché ritenuta troppo torbida e perché c’erano difficoltà a potabilizzarla. Crea, che si occupa della distribuzione dell’acqua in città, di conseguenza ha dovuto interrompere l’erogazione a tutte le utenze. La comunicazione che ci è stata fatta inizialmente è stata che l’interruzione sarebbe durata solo 1 giorno, successivamente Molise Acque ha fatto sapere di dover prorogare l’interruzione e naturalmente Crea si è dovuta adeguare.

fanelli sindaco

Il 2 2015 Dicembre Micaela Fanelli, sindaco di Riccia, e Karl De Vos, borgomastro di Chapelle Lez Herlaimont, segneranno una data storica per le due comunità. I due primi cittadini firmeranno a Chapelle, un importante centro vallone nel Belgio, la Charte d’Amitié / Carta dell’Amicizia. Questo il testo: “Con lo spirito di democrazia, considerando che l’opera della storia deve proseguire in un mondo allargato, ma che questo mondo potrà essere veramente umano soltanto se gli uomini vivranno liberi in città libere, in questo giorno, prendiamo l’impegno di mantenere dei legami permanenti tra i nostri comuni, di favorire in ogni campo gli scambi tra i loro abitanti per sviluppare tolleranza, rispetto mutuale e prosperità”.

L’acqua del fiume Volturno non si tocca in maniera più assoluta. E’ questo il monito lanciato dall’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Teodoro Santilli che con la delibera numero 38 del 21 ottobre 2015 si è opposta, fermamente, affinché non vengano rilasciati atti concessori, da parte della Regione Molise, volti a derivare l’acqua del fiume Volturno. L’amministrazione è giunta a conoscenza che un’azienda ha fatto richiesta per realizzare una centrale idroelettrica, tra i territori di Cerro al Volturno e Rocchetta a Volturno, con l’intento di intubare l’acqua del fiume per un tratto di 1500 metri di lunghezza.

Il 12 agosto 2015, a Macchiagodena, in una sera d’estate, il Sindaco Ciccone, proclama ai Molisani l’avvenuta “PRESA DEL CASTELLO”. In effetti, in uno dei tanti eventi autocelebrativi, ha trasformato la concessione da parte delle Regione Molise (proprietaria) del meraviglioso castello di Macchiagodena per il solo mese di agosto, nella scenica restituzione dello stesso ai macchiagodenesi per 20 anni !!! I consiglieri di opposizione, Agata Midea e Maurizio D’Itri tornano sull’ argomento, per mettere in evidenza il metodo poco chiaro e spesso ambiguo con il quale il Sindaco continua ad affrontare le questioni che riguardano tutta la comunità.

I sindaci dei Comuni di Petrella Tifernina, Lucito, Montagano, Matrice, Campolieto, Castelbottaccio e Castellino del Biferno, preoccupati dagli episodi di furti perpetrati negli ultimi giorni nei rispettivi territori, hanno chiesto al Questore di Campobasso Raffaele Pagano un incontro.  Il Questore, in attesa di ricevere i sindaci a metà della prossima settimana, ha comunque assicurato un incremento dei servizi a cura delle forze dell’ordine, già attivati anche in orari notturni. ( nella foto il sindaco di Petrella Alessandro Amoroso)

Siamo alle solite, quando non si è presenti sui temi o male informati si scrivono e dicono cose inesatte, cercando di far passare gli altri per poco attenti e impreparati. Mi riferisco all’invito rivoltomi dal Sindaco Cammilleri pubblicato su mezzo stampa dove auspica la mia presenza al prossimo Consiglio comunale, fissato per il 10 novembre, anche per apportare un mio contributo sull’adesione o meno all’EGAM (Ente di Governo dell’Ambito del Molise per il servizio idrico integrato).

466
sbrocca1

“Ѐ con grande soddisfazione che accogliamo la conferma che il Freccia Rossa si fermerà nella stazione di Termoli consentendo quindi di collegare velocemente la nostra città a Milano e a Bari” queste le parole del sindaco Angelo Sbrocca. “Si tratta di un risultato ottenuto grazie a un’attività sinergica e propulsiva dei diversi organi istituzionali – aggiunge il sindaco Sbrocca - il Comune di Termoli, la Provincia di Campobasso, l’impegno dei Parlamentari di Centro Sinistra hanno saputo fare squadra e centrare l’obiettivo. Un plauso va all’Assessore ai Lavori pubblici ed infrastrutture Pierpaolo Nagni e soprattutto al Governatore della Regione Molise Paolo Di Laura Frattura che ha saputo intraprendere un dialogo costruttivo con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Del Rio. Il Governatore si è speso a difesa del Molise Costiero, soprattutto della città di Termoli che ribadisce, in questo modo, il suo ruolo fondamentale di snodo e collegamento ferroviario e viario nella dorsale Adriatica e di Stazione del Molise che permetterà ancora una volta e con uno strumento in più, di collegare la nostra regione al resto d’Italia”. I treni Frecciarossa che a partire da dicembre fermeranno nella stazione di Termoli avranno i seguenti orari (salvo possibili cambiamenti): Treno 9593 Milano – Bari arriva a Termoli alle 12.39 e riparte alle 12:42 Treno 9594 .