Petraroia: attivata convenzione con le banche per erogare l’anticipo della cassa integrazione.

876

Il Presidente dell’ABI Molise, Dott. Tommaso Palumbo coordinato dal Dott. Bettarini, ha illustrato alle organizzazioni sindacali questa mattina in una riunione svoltasi presso l’Assessorato al Lavoro, le procedure per attivare l’anticipo della cassa integrazione a costo zero ai dipendenti delle aziende in attesa di vedersi approvato il Decreto di concessione da parte del Ministero del Lavoro.

Al fine di semplificare gli adempimenti, le Confederazioni Sindacali si adopereranno insieme agli Uffici dell’Assessorato per acquisire la documentazione delle aziende e la nota individuale che permette ad ogni lavoratore di recarsi presso lo sportello bancario, aprire il conto corrente a costo zero e farsi accreditare in pochi giorni un importo fino ad un massimo di 900 euro mensili per sette mesi con un affidamento complessivo pari a 6mila euro. L’opportunità di accedere all’anticipo del trattamento di integrazione per la cassa straordinaria e per la cassa in deroga potrà aiutare centinaia di lavoratori a superare con minori disagi i tempi di attesa per l’approvazione dei Decreti Ministeriali rispondendo concretamente alle esigenze e impellenze dei nuclei familiari coinvolti. Nel corso della riunione ci si è soffermati sulla richiesta inoltrata alla Direzione Interregionale del Ministero del Lavoro di Napoli per sollecitare la nomina dei due funzionari ministeriali chiamati a presiedere le due commissioni provinciali per la concessione della cassa ordinaria insediate rispettivamente presso le sedi INPS di Campobasso e Isernia. La riorganizzazione amministrativa effettuata dal Ministero del Lavoro ha visto sopprimere le Direzioni Provinciali dell’Ispettorato di Isernia e Campobasso, accorpandole in un’unica Direzione Territoriale Regionale che è stata affidata al dirigente della Direzione dell’Ispettorato del Lavoro di Foggia. Queste scelte di riordino si sommano alla soppressione delle Province da cui dipendevano i Centri per l’Impiego ed i Servizi per il Lavoro. generando una situazione di incertezza e disagio nella gestione delle politiche attive del lavoro territoriali e regionali. In presenza di tante criticità merita di essere valorizzato sul piano del metodo e del merito l’accordo sottoscritto tra Sindacati, Banche e Regione per l’anticipo della cassa integrazione, perché segna un esempio concreto, utile ed esigibile.

Commenti Facebook