Cgil, Cisl e Uil: chiesto incontro urgente alla Regione in merito al riordino delle società partecipate

739

Le Confederazioni di CGIL CISL UIL Molise hanno richiesto un urgente incontro con la Regione Molise, le Provincie e gli Enti Locali per discutere in merito al riordino delle società partecipate il cui percorso è stato definito nella legge di stabilità 2015 che avviene in un contesto caratterizzato da pesanti tagli di spesa che colpiscono il funzionamento e gli stessi compiti delle Amministrazioni sul territorio.  I vari provvedimenti legislativi approvati ed in via di approvazione affrontano, inoltre,  in maniera disomogenea e, spesso contrastante, il tema della riorganizzazione delle società partecipate di carattere strumentale e delle partecipazioni societarie delle Amministrazioni Locali.
Le misure previste nei vari dettati legislativi prevedono tempi stringenti  in relazione alla presentazione dei  Piani Operativi di razionalizzazione delle società partecipate alla Corte dei Conti regionale e non contemplano alcuna attenzione alla continuità dei servizi pubblici né al mantenimento dei livelli occupazionali.  CGIL CISL E UIL Molise , preoccupate per quanto rischia di avvenire nella nostra regione, dove i dati della disoccupazione sono già allarmanti, hanno chiesto  di incontrare urgentemente le Amministrazioni coinvolte nel processo di riorganizzazione per definire un sistema di garanzie che accompagni il processo di riforma evitando che la razionalizzazione produca una riduzione dei servizi alle persone e una perdita di posti di lavoro. ( Le Segreterie confederali regionali CGIL, CISL e UIL Molise)

Commenti Facebook