martedì, febbraio 21, 2017
Home Tags Articoli con i seguenti tag "cgil"

cgil

779

La Cgil Molise , in riferimento alla convocazione della I Commissione Consiliare su “Bilancio regionale di competenza e di cassa per l’esercizio finanziario 2016- Bilancio pluriennale 2016-2018”, sottolinea con fermezza la totale disapprovazione per il metodo utilizzato dalla Regione.  Non è possibile richiedere “ulteriori elementi conoscitivi” come definiti nella Vostra missiva , dando solo 48 ore di tempo per analizzare , approfondire e riscontrare eventuali punti di criticità e nel contempo avanzare  proposte e analisi compiute.

360
spesa-sanitaria-2

Riteniamo davvero singolare l’intervento del Direttore Generale della Salute, Dott.ssa Marinella D’Innocenzo, in merito alla riorganizzazione del SSR e all’incontro con le parti sociali svoltosi presso la provincia di Isernia e successivamente a Palazzo Vitale. Affermare infatti che il confronto con le OO.SS. è condivisibile ma al contempo asserire categoricamente l’incontestabilità delle scelte già operate è quantomeno distonico se non frutto di mere considerazioni di principio.

Si è tenuto ieri primo febbraio 2016, presso la sede della Regione Molise, l'incontro tra le Organizzazioni nazionali e regionali, unitamente alle RSU di Fai, Flai e Uila, il presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura e l'amministratore unico della GAM, in merito alla vertenza della Gestione Agroalimentare Molisana. La riunione nasce dalla necessità di fare chiarezza sulle strategie e le azioni da mettere in atto al fine di rilanciare la filiera avicola molisana e salvaguardarne i livelli occupazionali.

La Filcams Cgil nella persona del Segretario Generale Capuano Daniele, insieme alle RR SS AA delle Aziende dei servizi negli ospedali e uffici della Asrem ( pulizi,e mense, CUP) ha incontrato il presidente del Consiglio regionale Vincenzo Cotugno per rappresentare le preoccupazioni delle maestranze dovute ai futuri cambi di appalto ( attualmente in proroga fino a fine anno). Infatti , se in breve tempo non dovesse essere attiva la Centrale Unica di Acquisti Regionale, in attuazione della delibera regionale n. 4/2015 e successiva delibera di giunta n. 390 del 27/07/2015, l'Asrem che attualemente ha prolungato tutti gli appalti dei servizi fino alla fine del 2016 passerebbe senza soluzione di continuità al sistema Consip, con conseguente taglio lineare non solo delle retribuzioni dei lavoratori ma anche dei livelli occupazionali attualmente in essere.

1029

Egregio Presidente,

avrà certamente saputo dell’ennesimo presidio dei lavoratori dipendenti della GTM di Termoli. Protestavano perché in cinque mesi hanno percepito una sola mensilità, pur avendo regolarmente, anzi oserei “stoicamente”, svolto il proprio dovere di dipendenti dell’Azienda che gestisce il Trasporto Urbano della città di Termoli.

Ci rivolgiamo, con profonda preoccupazione, alle cittadine e ai cittadini italiani, ai Parlamentari, al Governo, alle alte cariche dello Stato. Si è di fatto creata una drammatica situazione mondiale, foriera di possibili disastri per tutti. Il terrorismo colpisce e minaccia nelle forme più barbare, cercando di creare una situazione di insicurezza totale. A questo si uniscono tensioni e vicende non meno premonitrici di tempesta. Siamo sull’orlo di un baratro da cui, in altri tempi, sono scaturiti orrore, morte e guerre.

filt-cgil

La Filt CGIL, Federazione Sindacale, esprime le proprie perplessità sul progetto di privatizzazione di Aziende del Gruppo Ferrovie Italiane.  Questa discutibile operazione avverrebbe quasi contestualmente alla rimozione dei vertici aziendali, a cui i Governi che si sono succeduti negli ultimi anni, hanno voluto riconoscere innegabili meriti sul consolidamento positivo dei bilanci ed alla stesura di un Piano Industriale di grande rilievo. Che non si intenda illudere e che non si faccia credere, per giustificare questa discutibile operazione, che la privatizzazione e il probabile successivo scorporo della Rete Ferroviaria dal Gruppo industriale FS, possa migliorare l’efficienza del servizio regionale, anzi la determinazione Governativa lascia prevedere un aumento delle tracce orarie, (il pedaggio che le Imprese di trasporto ferroviario riconoscono al Gestore della Rete) e conseguentemente un aumento dei costi di Servizio a carico delle Regioni ed a cascata, l’aumento delle tariffe per il consumatore-utente.

cgil molise

I dati sull’andamento delle retribuzioni medie annue lorde rilasciati dall’Osservatorio JobPricing pubblicati oggi su Repubblica.it, confermano una radicale divaricazione tra il centro nord e il centro sud del Paese. Al centro sud oltre a livelli allarmanti di disoccupazione generale compresa quella giovanile, i dati diffusi confermano una preoccupante allerta rispetto alle retribuzioni lorde che sono più basse in media del 30 % rispetto al centro nord.

Mercoledì 26 novembre 2015, a Pescara, Sandro Del Fattore, è stato eletto, dall'Assemblea Generale della CGIL Abruzzo, Segretario Generale. Del Fattore resterà alla guida della CGIL Molise.Romano, 61 anni, Sandro Del Fattore, dirigente con responsabilità di direzione in tante strutture dell'Organizzazione tra le sue di importante rilevanza la responsabilità di coordinatore del Dipartimento Welfare e nuovi diritti. Tra le esperienze risulta anche quella istituzionale . E' stato Assessore al Comune di Roma occupandosi di temi del lavoro e delle attività produttive.