Sconfitta dall’ostico parquet di Termoli l’Ennebici Campobasso

386

Come era nelle previsioni, esce sconfitta dall’ostico parquet di Termoli l’Ennebici Campobasso di coach Sabatelli. Quest’anno, come più volte detto alla vigilia del torneo, la società del capoluogo ha sposato totalmente il progetto legato ai giovani. Squadra, infatti, composta da tantissimi atleti in erba, affiancati dai senior Petrone, Tondi e De Nunzio, con il chiaro obiettivo ed intento di crescere e costruire qualcosa di importante per il futuro. Nel contesto della gara adriatica, va detto che il primo quarto giocato da Traversi e compagni è stato molto positivo, visto che in difesa si è contenuto un avversario forte e si è segnato con una certa regolarità in attacco.

L’energia dei primi dieci minuti, però, è andata via con il passare del tempo, visto che alla fine dei secondi dieci minuti, i locali si sono trovati sopra 35-21, concedendo solo sei punti ai campobassani. E’ stato questo il quarto decisivo, dal momento che nel secondo tempo l’Airino Termoli ha saputo amministrare la contesa tenendo sempre un ampio margine sui rivali che hanno trovato punti, come era facile immaginare, dal sempre valido Davide Petrone che ha piazzato il suo primo “ventello” della stagione.

AIRINO TERMOLI 71
ENNEBICI 49
(16-15) (35-21) (53-35)

Airino: Di Lembo 14, Colasurdo 10, Celenza 2, Recchi 2, Bertinelli 12, Davico 15, Coronese, Sisto 10, Sirugo 6,  Marcantonio. All. Di Lembo.
Ennebici: M. Sabelli 3, Del Cioppo 2, Petrone 20, E. Sabelli, Antenucci ne, Traversi 5, Marinelli 7, De Nunzio 6, Tondi 5, Sabato ne. All. Sabatelli.
Arbitri: Grappasonno (Lanciano) e Cascioli (Pescara).

Commenti Facebook