Calcio a cinque/ Chaminade – Sammichele 4-6

142

CHAMINADE: Madonna, Caddeo, Pappalardi, Pescolla, Cioccia, D’Alauro, De Nisco , Vaino, Ferrante, Evangelista, Di Nunzio, Gallo. Allenatore: Tavone

SAMMICHELE: Balena, Fernandes, Loschiavone, Mazzocco, Mura, Perez, Pisanti, Spinelli, Tasso, Valentini, Vallarelli, Zerbini. Allenatore: Masi

ARIBITRI: Rosario Angelo Faiella e Liberato Schettino Sezione di Castellammare di Stabia, Cronometrista Fabio Capaldi Sezione di Isernia

RETI: ‘8″21 Mura 1T (SM), ’16″21 (1T) ‘8″04 (2T) Perez (SM), “17”35 Fernandes 1T (SM) , 10″Caddeo 2T (CCB), 14″91 – 15″48 Cioccia 2T (CCB), 16″38 -16″58 Zarbini 2T (SM) , 18″02 De Nisco 2T (CCB)

FALLI: 1 tempo 4-1, 2 tempo

Note . amm. Vallarelli, amm. De Nisco, espulso Ferrante, amm. Balena, espulso Cioccia, espulso De Nisco,

Debutto con il favore del campo ma senza il sostegno del pubblico per la Chaminade Campobasso. Visto l’aumento dei casi da Covid-19 in Molise la società rossoblù ha preferito giocare la prima gara alla Palestra Sturzo contro il Sammichele a porte chiuse. La decisione è arrivata per tutelare addetti ai lavori e pubblico, nella speranza di trovare il prima possibile un vaccino e poter tornare alla normalità.

Passiamo alla cronaca che vede la Chaminade Campobasso perdere 6-4. Buon primo tempo e una ripresa dove si è visto di tutto, con ben tre espulsioni per i locali. Le prime azioni pericolose sono di marca locale prima Caddeo poi Ferrante palla out. Al quinto Pescolla serve Ciocca il suo tiro si spegne di poco sul fondo. Grande ripartenza Chami con Caddeo- Pescolla- Cioccia, quest’ultimo non trova il giusto impatto con la sfera. La Chami crea ma il Sammichele passa: rilancio di Vallarelli per Mura che con un preciso diagonale porta in vantaggio i suoi. Prendono coraggio i ragazzi di Masi: rimessa laterale di Mura per Loschiavone il suo desto si infrange sul palo. La risposta locale è su palla inattiva punizione di Pescolla per il desto di Cioccia Vallarelli salva i suoi. Al quindicesimo Pappalardi per De Nisco conslusione di un soffio fuori. Ancora una volta dopo un errore in attacco della Chaminade il Sammichele raddoppia: palla rubata da Perez che a tu per tu con Madonna fa 2-0. Il tris è servito con il sinistro di Fernandes che sorprende ancora il numero uno locale.

La Chaminade non ci sta e si ripiega in attacco ma trova davanti a se un super Vallarelli che nega la gioia del goal a Ferrante. A dieci secondi dall’intervallo azione insitita locale il tiro di Pescolla si infrange sul palo. La ripresa si apre con il goal di Caddeo ben imbucato da Cioccia per l’1-3. Al settimo è ancora il laterale basso molisano a rendersi pericoloso il suo tiro sfiora l’incrocio. Il Sammichele cala il poker con Perez che lasciato solo dopo un azione insistita realizza la sua doppietta di giornata. Una ripresa al alta intensità con azioni che si susseguono e schemi che saltano. A sette minuti dalla fine ci pensa Cioccia a riaprire il match con un tiro dal limite dell’area che spiazza questa volta Vallarelli, 2-4 il parziale. La gara però si mette in salita per la Chaminade con Ferrante che viene espulso per doppia ammonizione reo di troppe proteste. Chami in inferiorità numerica. Punizione di Cioccia papera di Vallarelli e 3-4 servito. Ma succede di tutto perché qualche secondo dopo rosso diretto anche per Cioccia, sempre per proteste, e i padroni di casa giocano 3 contro 5. La parità numerica in campo viene ristabilita solo con la doppietta di Zerbini che porta il risultato sul 6-3 per il Sammichele. Mister Tavone schiera Pescolla come quinto di movimento. L’uomo in più porta alla rete De Nisco che di tacco accorcia le distanze sul -2. Ma anche questa volta il marcato viene espulso sull’azione successiva è sempre il signor Schettino della sezione di Castellammare di Stabia che non accetta le proteste ed estrae il rosso verso De Nisco. Due minuti in inferiorità numerica per i locali e la gara termina con una sconfitta per 6-4. Il prossimo fine settimana si torna a giocare con il favore del campo contro il Real Dem.

Commenti Facebook