Petraroia: procedure di autorizzazione dei corsi liberi per le attività formative

828

La Legge n. 183/2014, meglio nota come JOBS ACT, ha avviato il riordino delle materie inerenti le politiche attive del lavoro e delle connesse azioni relative all’orientamento e alla formazione, tanto è vero che nei Decreti Attuativi, già pubblicati in Gazzetta Ufficiale ed in quelli trasmessi alle Commissioni Parlamentari, si prospetta un nuovo modello di funzionamento dei percorsi formativi e della certificazione delle competenze.
Sugli stessi temi è intervenuta anche la Legge n. 107/2015 sulla Buona Scuola, la Legge n. 56/2014 e la Legge n. 190/2014. In particolare, sul Repertorio Nazionale delle qualifiche è stato emanato il D.M. del 30.06.2015, pubblicato in G.U. n. 166 del 20.07.2015, che disciplina i nuovi criteri di autorizzazione e le nuove procedure sui percorsi formativi e sulla certificazione delle competenze.
Le preposte strutture dell’Assessorato alla Formazione Professionale sono impegnate a coordinare l’innovazione legislativa menzionata con l’iter istruttorio delle istanze presentate dagli Enti Accreditati, svolgendo un complesso lavoro di approfondimento tecnico, che è in via di definizione, tra il nuovo assetto legislativo e l’adeguamento dei regolamenti e delle procedure ai mutamenti intervenuti.
In tutti i casi, come emerge dalla nota della Direzione del competente Servizio della Formazione Professionale risultano autorizzati agli Enti n. 889 corsi liberi per un totale di n. 17.780 allievi che possono essere avviati a discrezione degli stessi Enti in qualsiasi momento a conferma dell’attenzione amministrativa ed istituzionale sulla materia.
Le sollecitazioni introdotte con le nuove norme legislative nazionali obbligano le regioni a recepire le innovazioni nel proprio ordinamento, ed il Molise sta recependo tali orientamenti vincolanti prestando la massima attenzione al proprio territorio, alle parti sociali, ai diritti dell’utenza e alle rappresentanze del settore.

Commenti Facebook