L’Azienda isernina Spinosa Costruzioni Generali si aggiudic appalti relativi all’adeguamento dei Presidi Ospedalieri per la gestione dell’emergenza Covid

117

Spinosa Costruzioni Generali in prima linea per fronteggiare l’emergenza Covid. La nota azienda edile isernina guidata dall’architetto Cosmo Galasso e fondata dal compianto Gianni Spinosa, si è di recente aggiudicata – ben 3 lotti della gara indetta dal
Commissario Straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per
il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19, Domenico Arcuri.


Si tratta degli appalti relativi all’adeguamento dei Presidi Ospedalieri per la gestione
dell’emergenza Covid ricadenti nelle aree territoriali di: Sondrio – Asst Valtellina e Alto
Lario, Torino 3 – Azienda ospedaliera San Luigi e Azienda ospedaliera Mauriziano e di
Aosta. In totale, lavori per circa 14 milioni di euro.


La procedura di gara richiedeva il possesso di requisiti altamente specialistici e molto
stringenti, tanto che la maggior parte dei lotti sono stati aggiudicati ai grandi Consorzi
Stabili. Un risultato di particolare importanza per la Spinosa Costruzioni Generali, da
sempre sinonimo d’eccellenza, che è riuscita a imporsi in una procedura aperta di massima urgenza prevista nell’ambito del Decreto Rilancio n. 34/2020 per la riorganizzazione della rete ospedaliera a causa dell’emergenza sanitaria.

L’impresa molisana dovrà pertanto occuparsi della progettazione esecutiva e dei lavori di
esecuzione degli interventi ricompresi nel Piano di Riorganizzazione delle regioni Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta, approvati dal Ministero della Salute. Le opere, nello specifico, saranno volte alla riqualificazione di posti letto di area semi-intensiva e intensiva, mediante adeguamento e ristrutturazione di unità di area medica, nonché di ristrutturazione dei Pronto Soccorso con l’individuazione di distinte aree di permanenza per i pazienti sospetti Covid-19 o potenzialmente contagiosi in attesa di diagnosi, e del consolidamento e della separazione dei percorsi.

La gran parte degli interventi saranno messi in cantiere entro fine anno, data la somma
urgenza di rafforzare la rete ospedaliera su tutto il territorio nazionale. Anche la Spinosa
Costruzioni Generali, dunque, potrà dare un importante contributo, con il suo know-how
e le sue maestranze, per fronteggiare al meglio la pandemia.

Commenti Facebook