Il Presidente nazionale delle Acli, Gianni Bottalico, in visita istituzionale in Molise

558

gianni bottalicoNei giorni 29 e 30 gennaio p.v., il Presidente Nazionale delle ACLI (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) Gianni Bottalico sarà presente in Molise per una serie di incontri associativi e istituzionali: un’occasione per conoscere i territori e una grande opportunità per le ACLI molisane.In particolare, il Presidente Bottalico sarà mercoledì 29 in Provincia di Campobasso e giovedì 30 in Provincia di Isernia. Giovedì pomeriggio (Vd. programma allegato) è anche previsto un incontro in Alto Molise e precisamente a Carovilli, dove c’è uno dei più antichi Circoli ACLI della Provincia.Le ACLI sono capillarmente presenti su tutto il territorio nazionale, con circa 900.000 soci iscritti e un sistema di servizi alla persona, imprese sociali e associazioni specifiche che coinvolgono milioni di persone (Patronato, CAF, Formazione Professionale, Acli Terra, Centro di Assistenza Agricola, Federazione Anziani e Pensionati, Unione Sportiva, Centro Turistico, Anni Verdi Acli Ambiente, Istituto Pace Sviluppo e Innovazione).

Così il commissario delle Acli della Provincia di Isernia Alfredo Cucciniello: “Anche nel Molise e in Provincia di Isernia, pur tra grandi difficoltà, le ACLI sono presenti con i propri Circoli e i propri Servizi: luoghi vitali dove si sviluppa l’attività associativa, si forma alla cittadinanza attiva, si sviluppa azione sociale e si erogano servizi in risposta ai bisogni delle comunità. Si tratta di un insieme di proposte su cui coinvolgere gli associati e i cittadini nel segno di una partecipazione attiva e consapevole e di una convivialità accogliente e attenta alla valorizzazione di ogni persona; sono luoghi di socialità e di fraternità nei quali ciascuno può mettersi in gioco e offrire la propria azione volontaria il proprio contributo; sono, inoltre, luoghi di innovazione sociale, dove si sperimentano progetti specifici di assoluta rilevanza per le comunità locali. Forti della loro appassionante storia di impegno, – ha continuato Cucciniello, anche componente della Presidenza nazionale delle ACLI – le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani festeggiano nel 2014 i loro primi 70 anni e rinnovano il loro protagonismo verso una rigenerazione etica della democrazia e coerenti con le loro quattro fedeltà scelte: al Lavoro, alla Democrazia, al Vangelo, al Futuro. La nostra azione sociale, in rete con le altre forze della società civile e del terzo settore, per un lavoro dignitoso, per uno sviluppo equo e sostenibile, per la pace, per la società interetnica, per l’affermazione della cultura della legalità, nasce da una competente analisi della realtà, frutto di una costante attenzione alle persone e dal confronto puntuale con le Istituzioni e con il mondo associativo in generale. In questa dimensione, non può mancare la ferma volontà di un rapporto con le Istituzioni che vivono a più stretto ridosso delle persone: Comuni, Province e Regione. Di qui la visita del Presidente Nazionale che, sempre disponibile al confronto, al dialogo e alla collaborazione, assieme ai dirigenti, attivi sui singoli territori, sta operando per un rilancio delle ACLI”.

Commenti Facebook