Guerriero Sannita: Operai Forestali, unici precari storici del Molise

400

Sono decenni che i lavoratori forestali del Molise protestano per vedersi riconosciuto il proprio diritto alla dignità di esseri umani, nel Molise rappresentano la bandiera storica del precariato.Eppure, il Molise è una delle regioni d’Italia con più vaste aree di boschi e di altre terre boscate come risulta dall’Inventario Nazionale delle Foreste e del Carbonio.In pratica, il bosco costituisce senza ombra di dubbio, una preziosa risorsa ambientale ed un importante fattore di sviluppo economico.Il Movimento Regionale  del Guerriero Sannita, ritiene che nel Molise purtroppo manchi una reale cultura delle diverse funzioni del bosco (protettiva, produttiva e ricreativa) e degli aspetti sociali ed economici legati alle attività forestali ed idraulico-agrarie in grado di collegarle nel quadro delle politiche economiche produttive.

Salvaguardia del territorio e dell’ambiente uso plurimo e produttivo del patrimonio boschivo, stabilità dell’occupazione e valorizzazione delle professionalità degli addetti devono rappresentare gli obiettivi fondamentali di una nuova politica forestale del Molise.Gli operai forestali, sono fondamentali sul piano dell’equilibrio del territorio, perché contribuiscono a custodire vaste zone che assicurano un ruolo vitale per la sicurezza dei centri abitati e delle campagne di pianura attraverso i complessi sistemi idrogeologici ed ecologici del territorio molisano.Fondamentale è l’impegno di tali operai nel sistema della difesa del suolo, come l’attività di prevenzione e presidio del territorio, il ripristino delle condizioni di agibilità del territorio legato a particolari eventi meteorici od altra calamità, di cui il territorio molisano è particolarmente soggetto.In definitiva, riteniamo utile e indispensabile che gli operai forestali precari storici del Molise, vengono stabilizzati nel più breve tempo possibile per 180 giornate annue per tutti gli operatori presenti nell'elenco approvato con DGR n240 del giugno 2013, senza eventuali scelte discrezionali e unilaterali.

Giovanni Muccio
Il Presidente Regionale del Guerriero Sannita

Commenti

commenti