1° settembre Giornata Mondiale del Creato. Anche in Molise iniziativa regionale e diocesana su Creato e Turismo

749

” Il mondo è qualcosa di più che un problema da risolvere, è un mistero gaudioso che contemplia­ mo nella letizia e nella lode.” È una delle affermazioni, di papa Francesco nella sua ultima  Lettera Enciclica Laudato si’ sulla cura della casa comune. Con toni di gioia e di drammaticità, a sottolineare  la bontà del creato e la grave  superficialità dell’essere umano che abita la casa comune, il Santo padre, offre un compendio delle   osservazioni scientifiche di questo periodo insieme ad un attento esame delle posizioni pastorali dei pontefici e dei padri della Chiesa  richiamando costantemente il tema della  responsabilità fattuale di ogni essere umano che non ascolta il grido della natura ferita: “ferite prodotte dal nostro comportamento irresponsabile.”  E’  paradigmatico il richiamo al Santo di Assisi, patrono dell’ Europa ma soprattutto  amico e amante della natura di cui ha cantato le lodi.  La sua : “ecologia integrale richiede apertura verso cate­ gorie che trascendono il linguaggio delle scien­ ze esatte o della biologia e ci collegano con l’es­ senza dell’umano.”
Anche la diocesi di Campobasso –Bojano guidata dall’arcivescovo S.E. mons. GianCarlo Bregantini pone l’attenzione sulla giornata Mondiale del Creato indetta di recente da papa Francesco. Una consuetudine e un momento celebrativo che la diocesi ha consolidato grazie all’intento del Presule di Campobasso , come ogni anno, di inserire  nel calendario delle attività pastorali la Celebrazione unitaria delle due giornate mondiali ,imprescindibili, sancite dai calendari CEI e Pontificio : la Giornata mondiale  del Creato (1 settembre) e la Giornata mondiale  del Turismo  (27 settembre).
A livello diocesano e regionale  dunque, l’iniziativa  – diventata itinerante –   si terrà il 12 settembre 2015 dalle ore 15,00 nella sala convegni Padre Alessandro dell’Istituto Scolastico  di  Sant’Elia a Pianisi (CB). La giornata dal tema “Laudato sì: rinnovare l’umano per custodire il creato” prevede interventi tematici a partire dalla relazione di mons. Bregantini su “Il Molise legge con gioia il  messaggio dell’Enciclica sul creato e si impegna a viverlo” a interventi sui Cammini  -idee e progetti – per valorizzare le aree interne del Molise, a interventi sull’olio come tipicità della zona ed infine interventi su Arte e Fede con riferimenti ad affreschi ed opere artistiche di cui Sant’Elia vanta ricchezza. Nel programma della giornata è prevista anche una visita guidata. Sant’Elia è meta di itinerari turistico religiosi e di Cammini poiché  il Convento dei Cappuccini  santeliese ospitò per lungo tempo padre Pio da Pietrelcina.
La giornata celebrativa del Creato e del Turismo è promossa ed organizzata dall’arcidiocesi di Campobasso –Bojano in collaborazione con  gli Uffici diocesani per la Pastorale  Sociale del Lavoro e del Turismo in collaborazione con il Comune di sant’Elia a Pianisi (CB).

Commenti Facebook