Festa dell’ Unità a Ferrazzano: il programma

1830

Il programma della Festa segue un preciso filo conduttore, di contenuti di merito e di innovazioni – possiamo dire – di metodo. Nel merito, si parte da un’analisi storica, degli uomini politici che hanno scritto le pagine nazionali e locali del recente passato, per inquadrare la situazione attuale – con i temi di forte attualità – e porci le domande sul futuro: sul raggiungimento della difficile pace e il miglioramento del benessere singolo e collettivo, in un contesto di un Mediterraneo in tumultuoso e difficoltoso cambiamento.  Al centro mettiamo i giovani. Sono loro il pilastro della discussione della festa, perché attorno a loro si ricucia un nuovo sentimento di fiducia e speranza. Perché il proscenio politico gli venga lasciato. Con acquisizione di consapevolezza, maturità e capacità di sfida.
A loro si offre, in particolare, l’occasione di ricercare nel ricco dibattito un posizionamento valoriale forte. Le radici della sinistra storica e quelle cattoliche, l’europeismo e l’integrazione, la coesione territoriale, sociale ed economica. L’anelito per raggiungere le condizioni di una più matura uguaglianza, attraverso il lavoro, la scuola, la crescita culturale e sociale.
Con questi obiettivi, il primo giorno affrontiamo gli orizzonti della buona politica: la questione MORALE e la crescita CULTURALE. Il secondo: l’importanza della formazione, il contesto del sud dell’Europa e del Mediterraneo, il ruolo che ognuno è chiamato a svolgere come singolo e nella comunità. Nella terza giornata, il focus è interamente sul MOLISE. I nodi principali: la sanità, il lavoro, l’impresa, le istituzioni, l’informazione. Nel rapporto col Governo, con le altre istituzioni, col partenariato.  Alle riflessioni di merito, affianchiamo due forti novità di “metodo” per il partito, due strumenti efficaci.  Al PD si danno due gambe operative fondamentali: una nuova sede e uno Statuto. La festa si apre con l’inaugurazione della nuova sede regionale, più funzionale e carica di testimonianza e di storia. Si chiude con l’approvazione della Carta costituzionale, con i principi di riferimento e le regole organizzative.
Vogliamo nei 3 giorni favorire la partecipazione di tutti. Non solo gli iscritti, i simpatizzanti, ma anche i curiosi, gli scettici, i critici. A tutti i cittadini è garantito il diritto di esprimere liberamente il proprio pensiero.  Per stimolare, a Ferrazzano, utilizziamo i dibattiti, le interviste, i confronti, la presentazione di libri in forme diverse; ma anche la proiezione di due film di assoluta qualità, con una presenza di un regista emergente, e interpretazioni teatrali e musicali a tema. Provando ad affrontare temi seri, ma con leggerezza. E stando insieme, attraverso i “tradizionali” momenti conviviali. Perché il legame forte che un partito come il nostro possiede nel suo Dna, germogli un sentimento di sempre più larga e sana comunità.
Il dibattito avrà un seguito. Negli impegni politici che verranno assunti e sulla cui attuazione si vigilerà, verificando e spronando. Ma anche con la prosecuzione delle discussioni e approfondimenti, per continuare a offrire momenti di discussione, crescita e proposta. Con la modalità del confronto di persona, ma anche attraverso le nuove tecnologie. A partire dall’espressione delle vostre opinioni sui temi trattati e le conclusioni raggiunte utilizzando la parte interattiva del nostro sito www.pdmolise.it. Per un PD che sia sempre 2.0.!
Ripresa la consuetudine della festa regionale dell’Unità del Molise, puntiamo a replicare e, se possibile, migliorare, nelle prossime edizioni. Anche su questo, venite chiamati ad esprimervi dandoci consigli a [email protected]
Grazie a tutti: a chi ha lavorato per la riuscita, in particolare al Comune di Ferrazzano e la sua amministrazione, al Teatro del Loto e le persone che ci collaborano, alla segreteria regionale e i suoi splendidi giovani.
A chi è intervenuto come graditissimo ospite, a chi è venuto a trovarci! Al 2015!
Micaela Fanelli
Segretario Regionale del Partito Democratico del Molise

PROGRAMMA
  venerdì 19 settembre 2014
-Ore 16 – Che storia, il futuro! Una sede storica per un partito nuovo.
Inaugurazione della nuova sede del Partito Democratico del Molise
Campobasso, via Ferrari 7
Taglio del nastro con:
Matteo Orfini, Presidente dell’Assemblea Nazionale del Pd
Micaela Fanelli, Segretario Regionale PD
Francesca Di Cristofaro, Segretario Circolo PD Campobasso
Pietro Maio, Segretario Federazione Medio Molise
Auguri istituzionali
Paolo Di Laura Frattura, Presidente della Regione Molise
Antonio Battista, Sindaco di Campobasso
-Ore 17 – Apertura
Inaugurazione Festa
Matteo Orfini, Presidente dell’Assemblea Nazionale del PD
Laura Venittelli, Presidente Assemblea Regionale PD Molise
Antonio Cerio, Sindaco Ferrazzano
– Ore 18 – Proiezione Film  QUANDO C’ERA BERLINGUER di Walter Veltroni
– Ore 19,30 – Incontro: Gli uomini e gli insegnamenti da non dimenticare. La questione morale.
Dibattito con Chiara Valentini, autrice della biografia “Enrico Berlinguer”.
Modera Federico Pommier Vincelli
Partecipano Augusto Massa, Gianni Di Giandomenico, Norberto Lombardi, Nicola Palombo, Antonio D’Alete
Parola agli iscritti e a tutti i cittadini
-Ore 21 – L’arte in Molise allo stato dell’arte
Modera Pina Petta
Dibattito
Nico Ioffredi, Stefano Sabelli, Matteo Patavino, Giuseppe De Lellis, Emma De Capua, Dario Serio
Conclusioni: Antonella Presutti, Presidente Fondazione Molise Cultura
Parola agli iscritti, agli operatori del settore e a tutti i cittadini

sabato 20 settembre 2014
-Ore 15 – Filmato introduttivo: “Una scuola possibile”
-Ore 15,15 – I comuni, i saperi, i maestri, i giovani…compagni di scuola!
Modera Enzo Luongo
Relazione introduttiva Micaela Campana Deputata PD
Pierpaolo Nagni, Antonio Battista, Maria Chimisso, Michele Di Giglio, Salvatore D’Amico, Paolo Santella, Renato Freda
Testimonianze: un alunno, un genitore, un personale ATA
Dibattito: presidi, professori, alunni, famiglie, personale addetto, sindaci del territorio, mondo della scuola
Conclusioni: Michele Petraroia
-Ore 17,00 Spettacolo teatrale
Stefano Sabelli – Le vie del Buddha. Il Ground Zero d’Oriente nella valle degli uomini che pregano verso Occidente, con Tiziano Palladino e Riccardo Zinna
-Ore 17,30 – L’Europa, il Mediterraneo, la pace che non c’è. Il ruolo dell’Italia e di ognuno di noi.
Modera Chaterina Sottile
Dibattito
Mons. G. M. Bregantini, Roberto Ruta, Michele Petraroia, Giovanni Di Stasi, Bibiana Chierchia, Luca Fatica, Salvatore Tartaglione, Giuliana Ferrara
Testimonianza: un extracomunitario
Conclude Simona Bonafè Eurodeputato PD-PSE
-Ore 20,30 Film LE COSE BELLE di Agostino Ferrente
-Ore 22 – Soffia il vento…Il Pd: analisi e valutazioni eterogenee ed eterodosse per un partito al centro della bufera o col vento in poppa? Giovani a confronto.
Introduzione Agostino Ferrente, regista e sceneggiatore
Tavola rotonda
Modera Pasquale di Bello
Discussant: Michele De Santis, Pierpaolo Giannubilo
Luca Iosue PD, Agata Midea PD, Alessandra Salvatore PD, Andrea Vertolo Comunisti Italiani, Giampiero Cesario Comunisti Italiani, Simona Contucci IDV, Alessandra Fiorella SEL, Antonella Cicchese PSI, Pierluigi Paolino PD, Martina Gonnella PD FuturDem

domenica 21 settembre 2014
-Ore 11,30 –La sanità può guarire?
Intervista di Filippo Massari a  Vito De Filippo, Sottosegretario alla Sanità e Paolo Di Laura Frattura, Presidente Regione Molise
– Ore 12,30 Concerto (con aperitivo)  Matteo Patavino, solo piano
-Ore 15 – Assemblea PD Molise – SALA GRANDE TEATRO DEL LOTO
Introduce Laura Venittelli
Relazione introduttiva sulla proposta di Statuto Regionale: Mario Bellotti e Antonio D’Alete
Discussione e approvazione dello Statuto del PD del Molise.
– Ore 16 La parola alle federazioni e ai circoli.
Le Federazioni: Alfonso Di Iorio, Segretario Federazione Isernia
I Circoli: Campomarino, Ururi, Santa Croce di Magliano, Montecilfone, Torella del Sannio, Pietracatella, Filignano, Isernia, Agnone, Macchiagodena, Guglionesi, altri.
– Ore 16,45 Migliorare il rapporto fra partito ed eletti  Francesco Totaro e Giose Trivisonno
– Ore 17 – Lavoro, sviluppo, innovazione.
Modera Pierluigi Boragine
Dibattito
Massimiliano Scarabeo, Vittorino Facciolla, Domenico Di Nunzio, Mauro Natale, Corrado Di Niro, Carlo Veneziale, Luigi Santoianni, Bruno Mignogna, Franco Spina, Stefano Buono, Cosmo Tedeschi, Pasquale Marcantonio
Conclusioni: Danilo Leva Deputato PD
– Ore 18,30 – Le Riforme e gli Enti Locali.
Modera Rita Iacobucci
Dibattito
Paolo Di Laura Frattura, Presidente Regione Molise
Luciano D’Alfonso, Presidente Regione Abruzzo
Interventi Luigi Brasiello, Maurizio Cacciavillani, Domenico Santorelli
Conclusioni Luca Lotti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
– Ore 21 – Relazioni Conclusioni
Luca Lotti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
Micaela Fanelli, Segretario Regionale PD Molise

Commenti Facebook