Isernia/ Sospensione delle udienze penali e civili dal 9 al 23 marzo 2020

352

Sospensione delle udienze penali e civili: alla fine hanno compreso che la salute viene prima della Giustizia: ovvero se non c’è la salute la giustizia non serve“.


Il 27 febbraio scorso, non appena si è avuta la contezza che il covid 19 era una cosa da non sottovalutare, la Camera Penale di Isernia, così come altre, ha chiesto di sospendere le udienze evitando assembramenti: unica notizia certa di come si diffondesse il virus.
Si è ritenuto di disattendere la richiesta, convinti che solo il Governo potesse adottare un provvedimento del genere a tutela del diritto alla salute, Costituzionalmente Garantito.
A nulla è servito che anche Avvocati e Magistrati sono stati contagiati dal virus, magari proprio in quegli Uffici Giudiziari che, caparbiamente, si è insistito a tenere aperti.


Il Ministro della Giustizia pare che oggi abbia compreso la gravità dell’emergenza e l’inutilità di tenere gli uffici giudiziari aperti, unica fonte di assembramento oramai rimasta dopo gli altri provvedimenti del Governo, disponendo la sospensione dei processi, anche della prescrizione per quelli penali, che da tempo avevamo suggerito.


Meglio tardi che mai: magari se lo avesse fatto prima ci sarebbe stato qualche contagio in meno.
Mi viene in mente quella famosa poesia di Totò, “a livella”, davanti alla morte siamo tutti uguali. Verrebbe da aggiungere: anche davanti al virus che pare non risparmi neanche i politici.
Appena sarà firmato e pubblicato il Decreto Legge ne comunicherò i termini per i non addetti ai lavori.
Comunque per ora è certo che da lunedì 9 marzo fino al 23 marzo i procedimenti, sia penali che civili, saranno tutti rinviati di ufficio tranne alcune limitazioni.

Avv. Francesco La Cava
Presidente Camera Penale di Isernia

Commenti Facebook