La carta dei vini d’Abruzzo. Un concorso giornalistico si fa termometro della preparazione in sala

610

Quanto è efficace il lavoro nelle sale dei ristoranti italiani, nel presentare i vini abruzzesi? Quanto viene raccontato anche del terroir in cui questi vini nascono? Il concorso giornalistico “La carta dei vini d’Abruzzo” si propone di sensibilizzare sia gli utenti sia i maître di sala ad una sempre migliore cultura del vino, che è il risultato non solo del lavoro dell’uomo ma anche della terra che lo culla. Il concorso è indetto dal quotidiano d’Abruzzo Il Centro, in collaborazione con il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, il Consorzio di Tutela Colline Teramane e il Movimento Turismo del Vino d’Abruzzo, e mira a testare la sensibilità dimostrata dai ristoranti verso i vini abruzzesi.

Nei racconti giornalistici saranno quindi passati in rassegna la tipologia vino abruzzese proposto o richiesto, la scelta dei vini abruzzesi in carta, la descrizione delle caratteristiche specifiche del vino (soprattutto se motivate dalla zona da cui proviene e dalla filosofia che segue il produttore nella sua lavorazione), il rapporto qualità prezzo e il servizio (a giusta temperatura, troppo freddo, troppo caldo, non ossigenato ecc.). La gara è stata avviata il 20 ottobre; fino al 20 novembre sarà possibile raccontare la propria esperienza di consumatore avvenuta in qualsiasi ristorante, italiano o regionale, al momento di ordinare un vino frutto della vitivinicoltura abruzzese.
Il testo, di massimo 2000 battute (spazi e punteggiatura compresi) va inviato a [email protected] Il regolamento dettagliato è sul sito de Il Centro, e può essere consultato cliccando qui.
A scegliere il miglior racconto sarà una giuria specializzata composta da esperti degli enti organizzatori e del quotidiano Il Centro.
La cerimonia di premiazione si svolgerà a Pescara il 10 dicembre 2013 alle ore 16, nella sala Petruzzi del Museo delle Genti d’Abruzzo in via delle Caserme. Ai vincitori, uno abruzzese ed uno proveniente da fuori regione, verrà consegnato un premio consistente in 150 bottiglie di vini abruzzesi. I racconti vincenti saranno inoltre pubblicati anche sul quotidiano Il Centro.

Commenti Facebook