“Focus On: Fibrillazione atriale e nuovi anticoagulanti orali”, convegno alla Fondazione Giovanni Paolo II

1983

Il 23 maggio 2015 si terrà presso l’Aula Crucitti della Fondazione di Ricerca e Cura “Giovanni Paolo II” un Convegno dal titolo “FOCUS ON: FIBRILLAZIONE ATRIALE E NUOVI ANTICOAGULANTI ORALI. Responsabile scientifico dell’evento è il Dr. Quintino Parisi. La fibrillazione atriale è una aritmia cardiaca con un forte impatto economico e sociale: è responsabile da sola di circa un terzo di tutte le ospedalizzazioni per disturbi del ritmo cardiaco ed è la diagnosi principale di dimissione di oltre il 6% del totale delle dimissioni per malattie cardiovascolari negli ospedali italiani. Il tasso di mortalità dei pazienti affetti da fibrillazione atriale è circa il doppio di quello di una popolazione di pazienti sani; inoltre, essa conferisce un rischio di ictus circa 4-5 volte superiore a quello della popolazione sana.
Il trattamento della fibrillazione atriale è volto innanzitutto a ridurre il rischio di ischemia cerebrale a essa connesso. A tale scopo possono essere utilizzati diversi farmaci, tra questi i nuovi anticoagulanti orali, una classe di farmaci recentemente approvati dalle Agenzie Farmaceutiche Internazionali, che sono stati testati in studi clinici internazionali, dimostrando la superiorità (o almeno la non inferiorità) in termini sia di prevenzione delle complicanze ischemiche, che di riduzione delle complicanze emorragiche rispetto alle terapie consolidate. L’esperienza clinica con tali farmaci è solo all’inizio.

In questo momento risulta, perciò, fondamentale promuovere il confronto tra le esperienze dei vari soggetti coinvolti nella prescrizione di questi farmaci (Cardiologo ospedaliero, Cardiologo del territorio, Medico di Medicina Generale), per ottimizzarne un consapevole utilizzo, individuando quelle categorie di pazienti che realmente più si beneficiano della loro assunzione.

In questa direzione si muoverà l’evento “FOCUS ON: FIBRILLAZIONE ATRIALE E NUOVI ANTICOAGULANTI ORALI”, patrocinato dall’Ordine dei Medici della provincia di Campobasso e dalla Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione, che vedrà la partecipazione di esperti di livello nazionale e internazionale, e affronterà, in un’unica giornata, diversi temi inerenti il trattamento dei pazienti affetti da fibrillazione atriale. Tra i relatori il Prof. Bellocci (Università Cattolica del Sacro Cuore), il Prof. Perrone Filardi (Università deli Studi di Napoli), il Prof. Tagliatatela (Università del Molise).

Commenti Facebook