Un vino,un territorio/ Alto Adige- Gewurtztraminer “Turmhof “ Tiefenbrunner

386

Pietro Colagiovanni*

Il territorio: torniamo, come facciamo spesso, in Alto Adige un territorio in cui la produzione di vino di qualità è uno dei tratti più caratteristici. Infatti siamo a Niclara una frazione del Comune di Cortaccia sulla Strada del Vino in provincia di Bolzano. E il nome del comune dice già quasi tutto, ci parla del rapporto secolare che c’è tra la coltivazione della vite e questi straordinari luoghi di montagna.

E l’azienda Tiefenbrunner, giunta ormai alla settima generazione di viticoltori, ne è un altro esempio lampante. Niclara conta solo 150 abitanti ma ha un passato di rilievo ed una forte suggestione ed impatto paesaggistico. Era infatti sede di tribunale e il castello Turmhof che dà il nome al vino di questa settimana, di proprietà della famiglia Tiefenbrunner e sede della cantina svetta a presidio dell’abitato. Con una torre mediana di origine medievale ospita al suo interno un fiabesco laghetto abitato da cigni.

A Niclara da visitare è anche il “Regenstein” o “pietra piangente”, una pietra di tufo e sedimenti dal quale esce acqua. E questa acqua la leggenda vuole che siano le lacrime di una principessa imprigionata al suo interno.

Il vitigno: il Turmhof è realizzato in purezza con il notissimo vitigno a bacca rosa Gewurtztraminer, in italiano Traminer Aromatico. Si tratta, come indica il suo nome, di un vitigno aromatico che in Trentino Alto Adige ha trovato una delle sue sedi di elezione. E proprio nella zona della bassa atesina, cioè tra Termeno (Tramin in tedesco che dà nome al vitigno) e Cortaccia, di cui Niclara è frazione esprime al meglio le proprie grandi potenzialità e qualità. Probabilemente originario dell’Europa Centrale dà origini a vini dai profumi e dal gusto inconfondibili e di grande successo in tutto il mondo. Profumi e gusti di spezie e di canditi,di frutta esotica dalle tonalità dolci e aromatiche.

Il vino: con radici che risalgono alla fine del XVII secolo la famiglia Tiefenbrunner ha fatto la scelta decisa di legare la produzione al territorio, alla sua storia e alla sue tradizioni. Con 25 ettari vitati e una produzione annua di 800.000 bottiglie Tiefenbrunner è diventata una della cantine emblema della storia e della tradizione vitivinicola altoatesina. Non fa eccezione quetso Gewurtztraminer, vino di grande eleganza ed equilibrio, un classico nel suo genere.

Di un bel colore giallo paglierino con riflessi dorati esprime in modo armonico e fine tutti i profumi di questa vitigno aromatico. Frutta esotica, miele, fiori delicati e sentori erbacei, con una leggera nota minerale sprigionano un bouquet di alta qualità. Al sorso il vino si dimostra di forte personalità, intenso ma nel contempo equilibrato e di ottima bevibilità.

Un vino classico, fatto in modo classico capace di esprimere al meglio una storia di secoli. Abbinamenti ideali con piatti di buona struttura, visto anche un tenore alcolico non banale (15 gradi alcolici). Primi piatti di pesce, anche col pomodoro, risotti e grigliate di pesce.

Valutazione: 4,5/5

Prezzo medio: 21 euro

Rapporto qualità/prezzo: favorevole

* fondatore del gruppo Terminus, comunicatore, sommellier Ais

Seguimi su Twitter @PietroColagiov1

e su Facebook pagina Terminus Vino e territorio

mail [email protected]

Commenti Facebook