Strage di Modugno: Petrella Tifernina piange il giovane Riccardo

1306

Sale a nove il numero delle vittime dell’esplosione di Modugno, dove oggi è lutto cittadino. Tra le nove persone che hanno perso la vita nella drammatica esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio Bruscella a Modugno c’è anche Riccardo Postiglione, la cui madre è originaia di Petrella Tifernina . Postiglione lavorava come programmatore nell’azienda Bruscella e si occupava in particolare dei fuochi musicali. Dopo l’esplosione era stato portato in ospedale in condizione disperate, con gravissime ustioni su quasi tutto il corpo. Altri due feriti sono attualmente ricoverati al Cardarelli di Napoli e al Policlinico di Bari. Molto gravi le condizioni di Vincenzo Bruscella, uno dei soci della ditta, in rianimazione e coma farmacologico al Perrino di Brindisi. ( foto da TG3 Puglia)

Commenti Facebook