Piano Integrato Giovani Molise, domande in attesa di risposte: interviene il Consigliere Micone

792

Il Consigliere Regionale Salvatore Micone interviene sullo stato dei lavori del Piano Integrato Giovani Molise, avviso pubblico approvato dalla Regione Molise nel mese di dicembre 2012.
L’avviso, spiega Micone, costituisce un’importante azione di politica attiva del lavoro, finalizzata all’inserimento lavorativo di 100 giovani laureati e diplomati disoccupati o inoccupati che non abbiano superato i 35 anni di età. L’azione è finanziata con risorse a valere sul Programma Obiettivo Giovani Regione Molise per un importo complessivo pari a €1.742.000,00, così suddiviso:
–   Borse di studio per i tirocini per un importo pari ad € 300.000,00;
–    Incentivi per assunzione e creazione d’impresa per un importo pari ad €1.400.000,00;
–    Oneri per l’attuazione dei tirocini per un importo pari ad €42.000,00.
Più di 2000, puntualizza Micone, le domande pervenute agli sportelli della Regione Molise, da parte di giovani che, a distanza di due anni, sono ancora in attesa di sapere gli esiti della selezione.
Presentate le domande, la procedura amministrativa si è arenata con la nomina delle Commissioni che avrebbero dovuto procedere all’esame delle domande e alla redazione della relativa graduatoria.
Le motivazioni di tale ritardo, già chieste ufficialmente con apposita interrogazione in Consiglio Regionale, sottolinea Micone, restano ad oggi ignote, non avendo l’Assessore al Lavoro fornito risposta scritta esplicativa delle ragioni del mancato completamento dell’iter procedimentale.
A nulla servono, puntualizza il Consigliere, giustificazioni legate ad inverosimili riorganizzazioni del servizio delle Politiche per l’Occupazione, a distanza di un anno e mezzo dall’insediamento presso l’Assessorato o ad improbabili difficoltà ad operare da parte delle Commissioni.
“Ritengo che in questo periodo storico ed economico critico anche per la nostra regione, sia dovere del Governo Regionale utilizzare in maniera congrua e celere le risorse destinate ad iniziative volte alla creazione di nuovi posti di lavoro. E’ assurdo lasciare i tanti ragazzi ad aspettare, non si sa chi e cosa visto che le risorse ci sono; tutto questo mi lascia molto perplesso e dispiaciuto per come si continuano ad ingannare i nostri giovani”, conclude infine Micone.

Commenti Facebook