Pagano: lo sforzo profuso dalla Polizia di Stato rimarrà costante anche per il prossimo anno

772

Nella mattinata del 15 dicembre, il Questore Pagano ha incontrato presso la Sala Rosano della Questura di Campobasso gli organi di stampa per i tradizionali auguri di natale. Nell’occasione sono stati presentati i due Dirigenti della Polizia di Stato recentemente assegnati alla Questura, il Dott. Domenico Farinacci che assumerà l’incarico di Dirigente della Divisione Anticrimine in sostituzione del Dott. Claudio Castellan trasferito alla Questura di Verbania e la dott.ssa Ida Tammaccaro che invece dirigerà la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale in sostituzione della Dott.ssa MariaPia Rossi trasferita presso la Questura di Caserta.
Presenti all’incontro anche il Vicario del Questore Dott.ssa Faranda Cordella, i Funzionari della Questura e delle specialità della Polizia di Stato ai quali il Questore ha espresso la propria soddisfazione per i risultati conseguiti nel corso del 2015. Un sentito ringraziamento è stato rivolto anche a tutto il personale della Polizia di Stato in servizio nella provincia di Campobasso per l’impegno profuso e per la costante attività svolta che ha permesso anche quest’anno di confermare il trend positivo nell’opera di contrasto alla criminalità come testimoniato dall’ulteriore calo dei reati predatori e dall’incremento delle attività repressive.
Nel formulare gli auguri di buon natale, il Questore ha assicurato che lo sforzo profuso dalla Polizia di Stato rimarrà costante anche per il prossimo anno con l’impegno di adottare nuovi e più efficaci metodi di contrasto a quelle fenomenologie di reato particolarmente insidiose come le truffe agli anziani o le frodi informatiche che in controtendenza stanno facendo registrare, così come riportato nei dati statistici mostrati in conferenza, un aumento dei casi denunciati.
Al termine dell’incontro è stato presentato il calendario della Polizia di Stato 2016 realizzato con gli scatti del fotografo Massimo Sestini che ha voluto con le sue fotografie rappresentare l’operatività della Polizia di Stato in tutte le sue forme attraverso riprese effettuate da una prospettiva inusuale come quello dello zenit, il punto più in alto, perpendicolare all’osservatore.

Commenti Facebook