Macroregione Adriatico-Ionica, indirizzi futuri per politiche di integrazione e sviluppo. La Regione organizza “il Toolkit Balcani 2020”

515

L’innovazione, quale strumento di crescita per attrattività, competitività e connessione della Regione Adriatico-Ionica, e il ruolo strategico della capacity building sono i temi al centro della conferenza dal titolo “Indirizzare le politiche di integrazione e sviluppo nella Macroregione Adriatico-Ionica: il Toolkit Balcani 2020” che la Regione Molise organizza, nell’ambito del Progetto europeo di cooperazione territoriale AdriGov​ cofinanziato dal programma Ipa Adriatic CBC 2007-2013, il prossimo lunedì, 25 Maggio, a Campobasso, nel Palazzo Ex-Gil – Fondazione Molise Cultura​, in via Milano, 15.
L’iniziativa ha lo scopo di far dialogare i rappresentanti di istituzioni comunitarie, nazionali e regionali, nonché esponenti del mondo accademico e imprenditoriale, su aree tematiche di reciproco interesse per i Paesi del bacino adriatico-ionico, individuando best practices per affrontare al meglio le sfide trasversali poste dall’Eusair, la strategia macroregionale elaborata dalla Commissione Europea e approvata dal Consiglio Europeo nel 2014 che mira a creare sinergie e a favorire un coordinamento sempre maggiore tra otto paesi, molto differenti, in cui vivono circa 70 milioni di persone. L’evento, articolato in due sessioni, prevede, tra gli altri, gli interventi del Presidente della Regione Molise​, Paolo di Laura Frattura, di Simona Iammarino Direttrice del Dipartimento di Geografia e Ambiente della London School of Economics and Political Science (LSE), di Angelo Marino Capo Unità Security Research della Agenzia Esecutiva della Ricerca (REA) della Commissione Europea, e di rappresentati di istituti e organizzazioni che operano nell’area in questione. L’iniziativa avrà inizio alle ore 9.30.

Commenti Facebook