Capodanno 2015: gli Italiani ancora una volta preferiscono l’estero

1571

Nonostante la crisi che fa fare i conti con il portafoglio vuoto, gli Italiani sono sempre più esterofili, tant’è che anche per questo capodanno moltissimi andranno via dall’Italia per festeggiare oltre cortina la fine del 2014, da cancellare sotto molti punti vista. Tra le mete più gettonate al primo posto si piazza la Ville Lumiere seguita a ruota dalla capitale dove regna sua maestà britannica che, secondo gli scommettitori starebbe per cedere le redini dell’ex impero britannico, a uno dei membri della dinastia dei Windsor. Terza posizione Amsterdam, quarta la patria di Strauss e della sachertorte, quinta la coloratissima e illuminatissima big Apple, sesta Barcellona città particolarmente attraente per la movida delle Ramblas, settima la signora dell’est Praga infine il simbolo del lusso più sfrenato Dubai. Due sole le mete invece nel Belpaese: la caput mundi dei Latini ossia la città eterna Roma e il regno delle nevi Livigno. Questo secondo una ricerca condotta da Tripadvisor che evidenzia che celebrare l’arrivo dell’anno nuovo brindando all’ombra della torre Eiffel è una delle scelte più popolari tra i nostri connazionali, anche se la seconda scelta ricade all’interno dei nostri confini. Ecco che salgono le quotazioni per Ortisei, la gigliata repubblica Augusta Fiorentia, Madonna Di Campiglio, Cortina d’Ampezzo, la regina della laguna Venezia, Canazei, Selva di Val Gardena e Roccaraso, poco distante dall’ignorato Molise che non offre, anche se ha le caratteristiche giuste, nessuna attrattiva. Classifiche a parte un altro punto a favore dell’estero sono i prezzi degli alberghi che crescono durante le festività, anche se non in tutte le destinazioni allo stesso modo. Sempre secondo lo studio è a Praga che si registra l’aumento maggiore delle tariffe per la notte di Capodanno +68% rispetto al resto dell’anno, con cifre che si aggirano sui 155 euro. A bilanciare le quote, si fa per dire, bilanciare, l’incremento ridotto +18%, di New York city, anche se è la destinazione più costosa tra le più ricercate per il soggiorno in albergo, con tariffe medie pari a 326,44 euro. Per quanto riguarda Parigi, l’incremento medio è pari al 5%, con un prezzo per una stanza di hotel a Capodanno di 195 euro cui va  aggiunto il costo del volo che è di circa 166 euro. Insomma, offerte per tutte le tasche per sparare i botti che allontanano, si spera, le vicissitudini che quest’anno ci hanno visto particolarmente in affanno.
Massimo Dalla Torre

Commenti Facebook