Al “Via” i lavori per il nuovo Polo Scolastico. A Majella entro il 2016 un edificio tutto nuovo per medie e materna

662

Polo scolastico, finalmente ci siamo. Consegnati in Comune i lavori alla ditta che si è aggiudicata l’appalto, l’opera può essere iniziata e portata a termine in poco più di un anno. Un edificio tutto nuovo per medie e scuola materna un plesso ristrutturato e rifunzionalizzato quello della sede storica delle elementari. A Majella parte dunque la nuova era della scuola agnonese fatta di sicurezza antisismica ma anche di modernità e nuova funzionalità

La notizia arriva direttamente dall’Assessorato ai lavori Pubblici del Comune di Agnone: la ditta De Francesco di Castelpetroso ha ricevuto presso l’Ufficio Tecnico del Comune la consegna dei lavori per il nuovo Polo Scolastico. Direttore dei lavori l’ing. Roberto Buccini, Responsabile Unico del Procedimento per il Comune, l’Arch. Loredana Capozio. Lavori al via, dunque, che la società molisana si è impegnata a terminare entro il 31 dicembre 2016 per permettere agli scolari agnonesi – dalla scuola materna alla terza media – di poter usufruire dei nuovi o rinnovati edifici dal settembre del 2017. Come noto, il finanziamento ammonta a 2.282.00,00 euro a cui vanno aggiunti 450.00,00 euro per il completamento della ristrutturazione del plesso “storico” in pietra della F. A. Marinelli già oggetto di spese per circa 700.000,00 euro che hanno “alleggerito” il tetto in funzione antisismica e hanno permesso l’istallazione della nuova centrale termica e del sistema antincendio.
“Ad Agnone si costruisce una scuola nuova dopo oltre trent’anni – afferma l’Assessore ai Lavori pubblici Maurizio Cacciavillani – e si pensa alla sicurezza degli alunni in maniera preventiva e non solo dopo un disastro avvenuto. Il nuovo polo scolastico realizzato nel rione di Majella è da ascrivere fra i risultati più importanti di questa Amministrazione e della Giunta regionale attuale dopo che con la precedente abbiamo dovuto combattere contro una localizzazione decentrata e senza speranza di completamento”.
Si riferisce, il Vicesindaco, all’insistenza con la quale la Regione Molise dopo il 2011 intendeva far realizzare ex novo il polo scolastico agnonese fra via Gualterio e il cimitero cittadino.
“Ci fu un vero e proprio braccio di ferro – ricorda Cacciavillani – ma alla fine l’abbiamo spuntata. Nell’area adiacente al viale del cimitero oltre a consumare nuovo terreno, avremmo realizzato un’altra incompiuta vista la necessità di esproprio e le ingenti opere di sbancamento e urbanizzazione necessari, senza contare che quella scelta avrebbe comportato anche perdita di microeconomia nel centro cittadino. I fondi, comunque, non sarebbero bastati. Invece a Majella – continua l’assessore ai Lavori Pubblici – otterremo il completamento di un nuovo edificio moderno e funzionale accanto al vecchio, rinnovato, sul quale sono stati già spesi molti soldi che diversamente sarebbero andati persi. La buona amministrazione si fa anche con il buon senso, credo.”
Confort, antisismicità e anche efficientamento energetico visto che l’edificio “storico” che a Majella resterà al suo posto, rientra nel programma “Alter Energy” che in Regione vede protagonista il Comune di Agnone.
“Anche il nuovo polo scolastico è frutto di una mentalità che guarda avanti, al futuro, attraverso una attenta programmazione delle cose. Infatti le realizzazioni anche in campo scolastico non sono terminate. Una volta completati i lavori per i nuovi edifici partirà la realizzazione della palestra all’interno di un centro polifunzionale da realizzare dove attualmente c’è l’edifico dell’ormai ex Scuola Media. Per questo siamo già inseriti nella graduatoria regionale per un finanziamento richiesto di 2 milioni e centomila euro”.

Annunciando la prossima convocazione di una assemblea cittadina “per spiegare alla gente questa ed altre vicende in dettaglio”, Maurizio Cacciavillani conclude ringraziando “la dirigenza scolastica, il corpo docente e i genitori degli alunni per la comprensione che hanno avuto sulla necessità di sopportare più di qualche disagio in questa fase. Ma la priorità assoluta di tutti noi deve essere la sicurezza dei nostri figli e diversamente non si poteva fare. Un plauso infine all’Ufficio Tecnico del Comune di Agnone ed al suo responsabile Geom. Nicola Cerimele per il grande impegno e per l’accelerazione impressa negli ultimi mesi.

Commenti Facebook