Scuola/ Di Baggio: Si ricomincia, con fiducia ed entusiasmo

181

Il primo giorno di scuola è sempre un nuovo in izio per tutti, un giorno denso di emozioni e buoni propositi. Quest’anno è un giorno speciale, si riparte con tanta voglia di ricominciare un percorso bruscamente interrotto la scorsa primavera, quando abitudini storiche di docenti, studenti e famiglie sono state completamente stravolte.

Sicurezza, distanziamento, mascherina, igienizzanti sono le parole che ci hanno accompagnato durante un’estate intensa, diversa dalle altre, parole con cui abbiamo dovuto imparare a convivere.

Oggi la campanella segnerà l’inizio di una nuova sfida contro il nemico invisibile, ma se restiamo uniti e la affrontiamo con responsabilità e rispetto delle regole, non vanificando gli sforzi di studenti, docenti, personale scolastico e famiglie, potremo restituire ai nostri giovani la serenità e l’orgoglio di sentirsi protagonisti assoluti di un anno scolastico davvero speciale.

Mai come adesso c’è bisogno di restare insieme, per consentire ai ragazzi di riappropriarsi dei loro momenti di vita e di crescita, sottratti all’improvviso e delle loro emozioni che sono e resteranno uniche e irripetibili. La strada è ancora lunga e difficile, è questo il momento della maturità e della prudenza e occorre agire con ogni mezzo per garantire la ripartenza nella massima sicurezza.

Stiamo affrontando la prova più difficile, ma c’è la voglia di non arrendersi, nel rispetto di quel diritto all’istruzione così faticosamente conquistato da chi ha combattuto per fare della cultura l’arma più potente contro le disuguaglianze e la garanzia assoluta di #libertà. È nostro dovere riuscire a vincere questa sfida, lo dobbiamo ai nostri figli e al nostro Paese che è stato da sempre la culla della civiltà, che mai come adesso deve essere il valore assoluto della società civile in chiave moderna.

Si ricomincia, con fiducia ed entusiasmo e gli auguri sono per tutti, anche per chi, saggiamente, ha deciso di tenere le porte ancora chiuse per qualche giorno, perché la scuola è la palestra della vita, dove nessuno deve sentirsi solo, ma par te di una grande squadra che rema verso lo stesso obiettivo: costruire una generazione migliore. Buon anno scolastico a tutti, restiamo uniti e non molliamo adesso !

Il Sottosegretario – Delega Istruzione e Formazione – Roberto Di Baggio

Commenti Facebook