Parco del Matese, Fanelli: Il Consiglio regionale ha raddrizzato il tiro sulla perimetrazione

327

Parco del Matese: un ottimo risultato raggiunto. Il Consiglio regionale ha raddrizzato il tiro sulla perimetrazione, assumendo sulle proprie spalle la corretta competenza sulla pianificazione territoriale e quindi sulle zone escluse e su quelle incluse.  L’Aula ha scelto di stare dalla parte giusta, con un indirizzo per eliminare le storture relative a esclusioni importanti, come Campitello Matese, l’area di Civita di Bojano, alcune altre aree protette.

Il Consiglio regionale si è riappropriato della programmazione territoriale e della concertazione con enti, associazioni e comitati.

Un risultato importantissimo e bipartisan che ha accolto la proposta del Partito Democratico. Un atto con cui chiediamo, inoltre, che venga istituita in Molise la sede del Parco, nonché sia sostenuta l’adeguata rappresentanza della Regione Molise nel Consiglio direttivo.

Il mio va grazie va, quindi, ai colleghi di tutte le forze politiche con i quali oggi è stato possibile scrivere una bella pagina e dare una lezione di contegno istituzionale.

Un passo avanti in direzione della local green economy, ovvero di quelle scelte del territorio in favore di una nuova economia verde che non solo salvaguardi le nostre bellezze ma crei impresa e occupazione.

Ora sono certa che la Commissione lavorerà velocemente e bene. Infine, il nostro indirizzo e quello dell’Ispra sarà finalmente coincidente, rendendo scorrevole e omogenea l’intera procedura per arrivare velocemente alla funzionalità del Parco.

Micaela Fanelli

Commenti Facebook