Antonio di Lisio: “Il Pd e gli uomini di questo partito dove stanno?”

1699

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Antonio Di Lisio, con la quale annuncia le sue dimissioni da segretario di circolo Pd di Montecilfone.

All’attenzione

On Matteo Renzi  segretario Pd nazionale

Dott.ssa Micaela Fanelli segretaria Pd Molise

Ho aderito con grande entusiasmo e speranza a questo nuovo incarico affidatomi circa 2 anni fa. Per me il pd doveva essere un partito innovativo e propositivo per l’interesse della nostra Italia. L’entusiasmo è durato poco, ho assistito a primarie che non condividevo perché notavo un grade inquinamento di forze politiche venute per comodo.

Noto mio malgrado che questo partito non mi rappresenta come tradizione e pensiero di uomo che viene da famiglia di radici profonde cresciute sempre a sinistra.

Vedo un partito chiuso e non collaborativo nelle decisioni per il bene comune, dal governo centrale per finire a quello regionale. Abbiamo una regione Molise abbandonata da tutti in tutti gli ambiti:  Dalla Sanità, Edilizia, ad aziende come Itr, Gam, Zuccherificio, e le decine di piccole realtà lasciate al loro destino.

Il Pd e gli uomini di questo partito dove stanno???  Il Molise sprofonda su se stesso sento ancora parlare dopo 2 anni di area di crisi, di riprese e progetti, la disoccupazione aumenta e noi aspettiamo il Papa che ci sollevi da questo grande fardello.

Dinanzi a questo mio stato d’animo sento il dovere e l’esigenza di lasciare questo incarico dentro un partito che non ci rappresenta.

Ho deciso che questo segnale doveva partire da me quindi dal basso.

Distinti saluti,

Antonio Di lisio

Commenti Facebook