Suor Margherita da missionaria in Africa diventa ‘Eremita’ diocesana

163

Suor Margherita diventerà ‘Eremita diocesana’, nell’ambito della Diocesi di Campobasso-Bojano. La liturgia si svolgerà il 4 ottobre, alle 17, alla Basilica di Castelpetroso (Isernia).

Lo rende noto l’Arcivescovo di Campobasso-Bojano, Giancarlo Bregantini. Nativa del bergamasco, appartiene alla famiglia religiosa delle ‘Suore Poverelle’ di Bergamo da circa 40 anni. Ha svolto una missione particolarmente difficile negli anni ’90 in Congo dove ha sostenuto le consorelle che operavano tra la gente del Paese: in sei morirono dopo essere state contagiate dal virus ‘Ebola’. “Da circa tre anni – spiega Bregantini – ho accolto la richiesta che suor Margherita mi ha fatto di poter avere un luogo dove poter vivere in modo pieno e radicale la sua vocazione. Dopo un prudente discernimento, sostenuto dal parere positivo dei preti soprattutto quelli dell’area matesina abbiamo scelto di affidarle l’antico eremo di Sant’Egidio a Bojano, posto a 1.200 metri sul mare, in un ambiente che la isola per lungo tempo durante l’inverno, in modo totale”.

Commenti Facebook