Dichiarazione dei redditi congiunta: cambiano le regole

La dichiarazione congiunta è la dichiarazione che presentano i coniugi in comunione dei beni e si tratta quindi di una dichiarazione dei redditi che non riguarda un solo contribuente ma due o più contribuenti appartenenti allo stesso nucleo familiare. Per quanto riguarda il Modello 730 Precompilato 2015, che viene introdotto in via sperimentale quest’anno, per la prima volta, i contribuenti che fino allo scorso anno hanno presentato la dichiarazione dei redditi in forma congiunta, quest’anno non troveranno, sul sito dell’Agenzia delle Entrate la stessa tipologia di dichiarazione. I due coniugi che per il periodo di imposta 2013 hanno presentato un Modello 730/2014 ordinario con dichiarazione congiunta, troveranno, per il periodo d’imposta 2014, due differenti Modelli 730 Precompilati, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, alla data del 15 Aprile. Ogni dichiarazione riguarderà un singolo coniuge, considerato come singolo contribuente e non come appartenente a un unico nucleo familiare e sarà disponibile purché i singoli contribuenti siano compresi tra quelli per i quali è prevista la precompilata. Se i coniugi intendono presentare la dichiarazione 730 precompilata in forma congiunta devono, quindi, necessariamente rivolgersi al sostituto che presta assistenza fiscale, al CAF o al professionista abilitato.
Poichè la dichiarazione 730 precompilata può essere presentata in forma congiunta, , esclusivamente al sostituto che presta assistenza fiscale, al CAF o al professionista abilitato.

Per ulteriori approfondimenti e/o consulenze specifiche ci si può rivolgere allo Studio  Terminus Srl – Elaborazione Dati Contabili e Servizi Caf ai seguenti indirizzi:
-CAMPOBASSO, via Duca d’Aosta 3/A, Tel. e Fax 0874/98926
– TERMOLI, via Asia 3/A, tel. 0875/81419
[email protected]

Commenti Facebook