Salute/Forma fisica, prova costume e non solo

258

Siamo ancora in tempo per migliorare, tonificare o togliere quei chili in più messi durante le feste. Naturalmente non solo per la famosa “prova costume”, ma per stare e sentirsi meglio nella vita di tutti i giorni.

I consigli più ovvi sono : iniziare a praticare un’attività sportiva, bere molta acqua, riposare bene, ridurre gli alcolici e migliorare l’alimentazione.

Per esempio : evitare il cibo spazzatura come le patatine fritte, i dolcetti, la pizza ed il gelato. Il corpo ti ringrazierà. Mangiare alimenti ricchi di proteine e di fibre e optare per delle porzioni ridotte. La frutta e, più importante ancora, la verdura aiuteranno a conservare, nel tempo, i risultati raggiunti, impedendo il ritorno di quella pancetta guadagnata morso dopo morso. Scegliere degli ortaggi molto colorati: barbabietole, carote, pomodori, broccoli e cavoli. Combinali in un’insalata o mangiarli con una salsa sana, ad esempio l’hummus.


Non morire di fame. Il digiuno rappresenta uno stress per il nostro metabolismo costretto a ricavare nutrienti ed energia dall’organismo stesso e non dagli alimenti. Se non si mangia, il metabolismo fa fronte alla carenze di nutrienti attaccando il tessuto adiposo. Da questo però non può ricavare né proteine né zuccheri, necessari al buon funzionamento dell’organismo, ma anche a rendere forte sistema immunitario. Il maggior rischio del digiuno si verifica proprio a livello intestinale.  Mangiare regolarmente, ma in porzioni più piccole, se si vuole perdere il peso superfluo.

Partiamo da una certezza ” Camminare fa bene”, camminare è tra le attività fisiche più salutari ed efficaci in assoluto, non ha controindicazioni e può essere praticata ovunque, stimola la circolazione delle gambe e tonifica i muscoli, una camminata di almeno trenta minuti a velocità sostenuta aiuta a combattere lo stress e la depressione: rilascia endorfina e serotonina, fondamentali per combattere il cortisolo, l’ormone dello stress.Camminare tutti i giorni riduce il colesterolo, le malattie cardiache, l’ipertensione e il diabete. In altre parole, è un’assicurazione a vita sulla salute ed è, insieme ad una corretta alimentazione, il modo migliore per prevenire molte malattie. Ma pur sapendo tutto questo non sempre siamo stimolati da indossare scarpe da ginnastica ed uscire di casa.


E allora se ciò che ci frena è la pigrizia facciamo questo esercizio, prima mentale e poi ci dedicheremo a quelli fisici:

  • Fissiamo degli obiettivi intermedi che aiuteranno a mantenere alta la motivazione e daranno la possibilità di festeggiare i risultati ottenuti.
  • Scegliamo le attività che ci piacciono per raggiungere l’obiettivo. Se da soli a casa non siamo costanti nel fare esercizi scegliamo un corso in palestra che ci stimoli, step, aerobica, zumba, nuoto, crossfit, cardiofitness etc. Bisogna scegliere l’attività più adatta a noi, in modo che diventi un piacere più che un dovere.
  • Cerchiamo di migliorare lo stile di vita. Per raggiungere il top della forma fisica, non serve solo la palestra e il fitness, ma bisogna contribuire con un’alimentazione più sana e bilanciata, evitando di assumere nel limite del possibile, alcolici, zuccheri semplici e grassi.


Altra cosa importante è essere costanti, sia nell’alimentazione che nell’esercizio fisico. Sicuramente l’inizio sarà difficile, soprattutto se non si è abituati a fare attività fisica e si cambiano abitudini sedentarie, ma una volta che vedremo avvicinarci e raggiungere i risultati anche il nostro umore cambierà in positivo, stimolandoci a “non mollare”.

Il più delle volte si lamenta la mancanza di “fiato”. Aumentare il fiato e la resistenza è il segreto per riuscire a seguire un allenamento davvero efficace. Spesso infatti capita di dover interrompere l’allenamento perché non si ha più fiato, ma si ha la percezione che i nostri muscoli potrebbero ancora andare avanti ad allenarsi.

Il primo requisito per riuscire ad aumentare il fiato è la pazienza e soprattutto la costanza: se non si ripetono il numero di allenamenti non si ottengono i risultati sperati e continueremo a fare una gran fatica. Quindi alleniamoci con costanza e vedremo i miglioramenti già da una sessione all’altra.

Non pensiamo che in palestra si iscriva solo chi ” deve dimagrire”,
ma ricordiamo che tonificazione muscolare e il dimagrimento sono due fattori legati all’allenamento che non possono essere considerati separatamente, ancora oggi si ritiene che dimagrire significhi perdere peso e basta, ma non è così.

Il “tono” propriamente detto è una proprietà ben precisa dei muscoli che non si perde (si tratta dello stato di attività a riposo, senza il quale non ci reggeremmo in piedi): la sensazione di muscoli flaccidi è derivata invece da perdita di massa del muscolo, con conseguente minore circolazione e spesso aumento del grasso locale. I muscoli diventano quindi flaccidi perchè si perde massa, non tono.

E la massa muscolare si riduce fondamentalmente per ragioni meccaniche, metaboliche o legate al sistema nervoso.


Salute e benessere non si conquistano solo a tavola, con un’alimentazione sana ed equilibrata, ma praticando anche l agiusta attività fisica e un allenamento in linea con le proprie esigenze. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità è d’accordo su questo punto e dà spesso consigli su come scegliere lo sport giusto a ogni età. È importante, infatti, fare attenzione al proprio stato fisico, prima di iscriversi in palestra e optare per un determinato allenamento.

La raccomandazione è quella di non abusare, nè eliminare il cibo facendo digiuno, nè chiudersi in palestra tutta la giornata, per ottenere risultati nel tempo occorrono pazienza e costanza. (MDL)

Commenti Facebook