Assistenza donne vittime di violenza/ Liberaluna: continuiamo a lavorare sul territorio grazie a volontarie e professioniste impegnate

495

È stato imbarazzante leggere l’articolo su una testata locale riferito alla puntata di “Chi l’ha visto?” della giornalista Sciarelli e ascoltare sua la trasmissione (del 27 novembre 2019) che hanno puntato il dito contro il Molise in relazione all’assistenza delle donne vittime di violenza.


Sono la Presidente dell’Associazione Liberaluna Onlus che gestisce il Centro Antiviolenza, Cavaliere della Repubblica al merito per le attività di volontariato, impegnata da circa 6 anni in attività di sensibilizzazione alla lotta contro la violenza sulle donne. Con una equipe di professioniste accogliamo e sosteniamo le donne che si rivolgono a noi alle quali offriamo sostegno psicosociale e legale e, da qualche mese, soddisfiamo anche le emergenze di housing nella necessità di allontanamento dalla casa di coabitazione con il presunto maltrattante.


Mi rammarica sapere che alcune donne si sentano abbandonate ad un destino che le rende deboli ed indifese dinanzi al possesso di un uomo, alla violenza ed al disagio psicofisico. In tutta Italia sono stati istituiti e finanziati i Centri Antiviolenza che hanno il dovere di soddisfare le esigenze specifiche di ogni donna che si rivolge a loro.


Noi, a causa delle lungaggini burocratiche, dopo aver depositato la richiesta di accreditamento in data 5 luglio 2019, non abbiamo il nostro numero verde 800642367 nella mappatura del 1522. La signora che purtroppo non si è sentita concretamente sostenuta nel suo percorso di uscita dalla violenza non ha avuto possibilità di scelte alternative. È fondamentale seguire ogni donna vittima di violenza con tutte le possibili risorse per poterle anche ricollocare lavorativamente al fine di garantire loro l’indipendenza economica necessaria alla riappropriazione della libertà che ogni essere umano ha il diritto di avere.


Negli anni abbiamo continuato a lavorare sul territorio grazie alle volontarie e professioniste impegnate e, attraverso la solidarietà dimostrata sotto forma di beneficenza di gruppi privati ed aziende sensibili alla tematica, siamo riuscite ad istituire un fondo per le necessità abitative e lavorative delle donne vittime di violenza.


Negli anni si registra un aumento delle donne che prendono consapevolezza del problema che vivono, pertanto è fondamentale che il territorio molisano possa rispondere a tutte le richieste; noi continueremo ad offrire un servizio gratuito a tutte le donne in difficoltà ma l’augurio è quello di poter accedere di diritto ai fondi nazionali stanziati annualmente per i Centri Antiviolenza delle varie regioni.

La Presidente
Cav. Dott.ssa Maria Grazia LA SELVA

Commenti Facebook