“Vi raccontiamo di noi, vi raccontiamo il Molise”, evento a San Polo Matese-Bojano

742

Serata di sprizzante creatività con i giovani del Movimento per la Grande Bellezza di Molise Noblesse e i giovani del Servizio Civile Turchese; il video sulle peculiarità del territorio molisano, le Vie dell’Acqua, le Vie degli Eremi, le Vie della Devozione, le Vie del Potere tra castelli e palazzi nobiliari, le Conferenze Camminanti, seguendo un percorso ideale, scegliendo ricordi tra le esperienze accumulate, per confezionare un invito a visitare il Molise, una terra al di fuori dei circuiti turistici tradizionali, ma che nasconde gioielli unici dal punto di vista naturalistico, ambientale, paesaggistico, tesori storici, archeologici, artistici, palentologici, di miti, tradizioni, fede, devozione e un patrimonio enogastronomico incredibile. Avanti un altro Turchese e la cena chilometro zero.

I giovani del Movimento per la Grande Bellezza di Molise Noblesse e i giovani di Bojano del Servizio Civile Turchese Agenzia Agorà incontrano la popolazione, ripercorrono la propria esperienza sul territorio, di conoscenza e promozione dello stesso, con la gente, tra la gente, con i ragazzi degli anni passati e quelli che verranno per Molise Noblesse MMXX. Video, interviste, ricordi, immagini, interventi, gag, musica, canzoni per “raccontare” un vissuto straordinario, fatto di crescita, curiosità, cultura, intraprendenza, amicizia. Ragazze e ragazzi che si sono messi in gioco, si sono reinventati, hanno attinto a tutta la loro creatività, oggi intendono dimostrare quanto abbia contato questo anno di servizio alla collettività, cosa abbia significato, cosa porteranno con loro, di questa esperienza, nel cammino di vita che si apprestano a percorrere assieme alle associazioni, alle istituzioni, alle famiglie. Sono partiti dal ritornello de “Il Molise non esiste”, rilanciato da Crozza, si sono rimboccati le maniche e hanno preparato una serata speciale: “Vi raccontiamo di noi. Vi raccontiamo il Molise”, per dire che il Molise esiste eccome, ed è nobile! Un titolo semplice, accattivante, per lo speciale appuntamento che avrà luogo a Bojano mercoledì 19 febbraio 2020 alle 19.00, in località Veticara di Sant’Antonio Abate a San Polo Matese. Si comincia con la visione di un filmato, seguirà “Avanti un altro Turchese” il popolare gioco televisivo condotto da Bonolis, rivisitato e adattato al contesto, con domande sulla storia, sui luoghi mitici, sui personaggi, sui soprannomi di Bojano, con i referenti delle associazioni del territorio che saranno parte attiva. Seguirà una cena preparata dagli stessi ragazzi: chilometri zero e birra e vino a volontà.

Organizzato da Centro Studi Agorà, quotidiano internazionale UMDI Un Mondo d’Italiani diretto da Mina Cappussi, Servizio Civile Nazionale, Casa Molise, Filitalia International Chapter Bojano, Ippocrates, con una serie di partner regionali, nazionali e internazionali, “Vi raccontiamo di Noi” è un contenitore, un film-rouge emozionale. Perché queste ragazze e questi ragazzi hanno scritto una pagina della storia di Bojano, del Molise e dell’Italia nel mondo. Sarà proiettato un video realizzato da Samuele, sulle peculiarità del territorio molisano, le Vie dell’Acqua, le Vie degli Eremi, le Vie della Devozione, le Vie del Potere tra castelli e palazzi nobiliari, le Conferenze Camminanti, seguendo un percorso ideale, scegliendo ricordi tra le esperienze accumulate, per confezionare una “guida al Molise”, un invito a visitare una terra al di fuori dei circuiti turistici tradizionali, ma che nasconde gioielli unici dal punto di vista naturalistico, ambientale, paesaggistico, tesori storici, archeologici, artistici, palentologici, di miti, tradizioni, fede, devozione e un patrimonio enogastronomico incredibile.

“Molise Noblesse – spiega Mina Cappussi, direttore del quotidiano internazionale UMDI Un Mondo d’Italiani e Ceo dell’iniziativa – non è solo il titolo di un progetto, è piuttosto una filosofia di vita, è un principio, una linea di pensiero, una condotta. Un credo, una bandiera, una medaglia apposta sul petto di chi torna ad inorgoglirsi della terra dei Padri Sanniti. Perché Molise Noblesse è diventato oggi un “modo di essere”, un brand, un logo, un marchio, un sito, un riferimento su centinaia di eventi e di appuntamenti organizzati da Centro Studi. Per scalfire il rumore suscitato dal ritornello “Il Molise non esiste” bisognava fare altrettanto, e forse ancora più “rumore”. E noi l’abbiamo fatto, contando sulla forza e la buona volontà dei molisani, intercettando le speranze e i sogni di chi non vorrebbe mai lasciare questa terra, e parallelamente toccando con mano la disperazione di chi è consapevole della mancanza di opportunità per poter restare!” Insomma, non solo il Molise esiste, ma è Nobile. Per tradizioni, per storia, per accoglienza, per i prodotti della terra, per bellezze naturali, per dignità del suo popolo, discendente dei fieri Sabini. Disveliamo il Mito della nobiltà del Molise e di una Emigrazione riscattata da immagini stereotipate e obsolete. Un brand per la promozione del territorio”.

“Il Molise – aggiunge – può situarsi a pieno titolo nella rete internazionale della Cultura e dei Viaggi tra Storia, Memorie, Arte e Territori sul filo conduttore della nobiltà di una terra che ha un grande potenziale da sviluppare e lo fa con una serie di iniziative volte a costruire una memoria collettiva del senso dell’appartenenza. A questo si aggiunga l’esperienza totalizzante dell’emigrazione, della nobiltà della nostra emigrazione. I molisani sono riusciti ad esportare oltre i confini regionali l’amore per questa terra poco conosciuta, contribuendo a costruire quell’immagine dell’Italia, patria universale della Cultura, della Bellezza, del Gusto e dell’Eleganza, che è alla base della fortuna economica del Made in Italy. Lo facciamo attraverso ricerche e iniziative volte a valorizzare i personaggi storici e i talenti molisani, e a far conoscere i mille volti della regione, i paesi, le chiese, i castelli, le dimore storiche, i luoghi caratteristici, le tradizioni. Intendiamo costruire una immagine suggestiva della nostra piccola regione. Il Molise esiste ed è Molise Noblesse”

Circa 100 iniziative, 39 tra convegni, conferenze, dibattiti, giornate di studio, visite guidate e appuntamenti di promozione territoriale del Molise in Italia e nel resto del mondo, 46 cineforum, 9 collegamenti in diretta con l’estero (Philadelphia, Mar del Plata, Buenos Aires, Parigi, New York, Charlottesville), 6 corsi di Genealogia, 8 studi scientifici avviati, 12 nazioni coinvolte, 1 sito web dedicato, 1 brand, 1 premio di risonanza nazionale fuori dai confini regionali, 19,3 K lettori virtuali, 5 pagine e 12 gruppi facebook, 30 giovani molisani nell’organizzazione, decine di associazioni e federazioni di Molisani nel Mondo che hanno sposato l’idea. Sono questi i numeri di MoliseNoblesse Festival, di cui non è possibile non aver sentito parlare, tanto vasta è l’eco delle attività che, fino ad oggi, senza soluzione di continuità, hanno movimentato il tessuto sociale a Bojano, in tutto il Molise, e sulla scena internazionale.

Ed eccoli i PARTNER MOLISE NOBLESSE MMXX, in Molise: Comune di San Biase, Comune di Duronia; Comune di San Polo Matese; Comune di Castel San Vincenzo; Comune di Campochiaro; Comune di San Massimo; Comune di Busso; Comune di Cerro al Volturno; Comune di Baranello; con le SCUOLE: Istituti Scolastici Colli al Volturno comprendente i comuni di: “Colli a Volturno, Cerro al Volturno, Fornelli, Montaquila, Rionero Sannitico, Macchia d’Isernia, San’Agapito, Longano, Roccaravindola; Istituto Comprensivo Colozza di Frosolone comprendente i comuni di: Isernia, Civitanova del Sannio, Frosolone Cap., Macchiagodena Incoronata, Bagnoli del Trigno, Castelpetroso Guasto – Castelpetroso, Castelpetroso Indiprete – Castelpetroso, Cantalupo nel Sannio, Roccamandolfi, Santa Maria del Molise, Frosolone-S. Pietro in Valle, Civitanova del Sannio, Macchiagodena, Bagnoli del Trigno, Castelpetroso, Cantalupo Nel Sannio, Roccamandolfi, Santa Maria del Molise, Civitanova del Sannio, Frosolone – Macchiagodena, Bagnoli del Trigno, Castelpetroso, Roccamandolfi; UNIVERSITA’ E ISTITUTI DI RICERCA: Università Studiorum Cassino e Lazio Meridionale (CASSINO); Università e-Campus (NOVEDRATE); Istituto Italiano Studi Filosofici (NAPOLI); con le ASSOCIAZIONI MOLISANE: Monongah Associazione TORELLA DEL SANNIO; Matese Arcobaleno associazione SAN POLO MATESE; Filitalia International Chapter BOJANO; Via Micaelica Molisana BOJANO; Adiform associazione ISERNIA; Pentagramma associazione musicale BOJANO; SODALIZI ED ENTI NAZIONALI: AITEF (Associazione Italiana Tutela Emigrati e Famiglie ROMA; AICCRE (Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa) sez Puglia – BARI; PENISOLABELLA Associazione – ROMA; ASMEF Associazione Mezzogiorno e Futuro – ROMA; SODALIZI ED ENTI INTERNAZIONALI: Molise Club Melbourne (AUSTRALIA); Filitalia International Associazione e Fondazione Philadelphia (USA); NIA-PAC Philadelphia (USA); Famiglia Bagnolese Vancouver (CANADA); Delta Music Group Associazione Araoz Baradero prov Buenos Aires (ARGENTINA); Corredor Productivo Mar del Plata Argentina (Camera di Commercio) (ARGENTINA); ACTIA Agenzia Coordinacion Territorial Mar del Plata (ARGENTINA)

Insomma, non resta che andare a vedere cosa hanno preparato Francesco, Grazia, Ferdinando, Francesco, Samuele, Andrea, Valerio, Amedeo, Gianluigi, Paolo, Giuseppe, Ilenia, Kaory, Daniele, Davide, Fabrizio, Gianluca, Carmine. Appuntamento a Bojano località Sant’Antonio Abate, mercoledì 19 febbraio alle 19.00. Invitato anche Crozza, perché il Molise…esiste!

Commenti Facebook