Unione dei Comuni della Valle del Tammaro : nuova gestione della Raccolta Rifiuti in maniera Differenziata

2017

Dallo scorso 1° maggio è iniziata una nuova fase per il Servizio di Igiene Pubblica nell’Unione dei Comuni della Valle del Tammaro e segnatamente per i territori di Cercemaggiore, Cercepiccola e San Giuliano del Sannio. Si è avviata, infatti, la nuova gestione della Raccolta Rifiuti in maniera Differenziata con il sistema “porta a porta” dopo l’espletamento di una nuova gara pubblica di appalto -svolta a livello europeo- per la selezione di un operatore privato a cui affidare il servizio sul nostro territorio per i prossimi due anni. La gara d’appalto è stata svolta tramite la Centrale Unica di Committenza della Provincia di Campobasso. Una scelta che come Giunta dell’Unione dei Comuni e come Sindaci dei paesi interessati abbiamo voluto assumere con decisione e serenità per garantire la massima trasparenza e la più ampia partecipazione ad ogni soggetto interessato. La gara è stata vinta dalla SOGESI, società che fino ad oggi ha gestito lo stesso servizio.
Con il nuovo appalto, il costo annuo complessivo della Raccolta Rifiuti per i tre paesi dell’Unione diminuirà notevolmente passando dai 432 mila Euro del 2014, a 363 mila Euro per il 2015. Ciò è stato possibile grazie ad una serie di condizioni favorevoli quali i costi di mercato del servizio diminuiti, la dimestichezza dei nostri cittadini nel compiere la differenziazione dei rifiuti e i ribassi nell’offerta di gara proposti dall’impresa aggiudicatrice. Parte quindi ora una nuova sfida: alla QUANTITA’ dobbiamo aggiungere la QUALITA’ della selezione dei singoli rifiuti da conferire nel sistema di raccolta. Ci possiamo porre con serenità questo nuovo ambizioso obiettivo perché come comunità non partiamo certo da zero. Possiamo vantare, infatti, una lunga esperienza alle spalle (7 anni di espletamento del servizio su un territorio ampio e complesso).

E’ il caso di ricordare che siamo stati la prima Unione dei Comuni del Molise (era il 2008) a far partire il Servizio Raccolta Rifiuti “porta a porta”. Come pure è da sottolineare che 7 anni fa i nostri cittadini, insieme alla Società gestrice SOGESI, hanno risposto subito con entusiasmo alla nuova sfida di qualità che insieme ci ponemmo. Famiglie ed operatori  economici che si sono impegnati con buona volontà in quella che era allora, ed è ancor più oggi, una battaglia di civiltà, di tutela e salvaguardia dell’ambiente, di rispetto delle normative, di lotta allo spreco e di ricerca della riduzione dei costi senza diminuire, ma anzi elevare, le prestazioni.

Un impegno di tutti e di ciascuno che è stato crescente nel tempo e che ha fatto sì che 4 comuni dell’Unione della Valle del Tammaro  –Cercepiccola, San Giuliano del Sannio, Sepino e Cercemaggiore- siano arrivati, nel 2014, ad essere  premiati a Roma, dal Ministero dell’Ambiente e da Legambiente, in un concorso nazionale, perché riconosciuti i migliori della regione Molise per “la più alta percentuale di raccolta rifiuti in maniera differenziata e per un reale rispetto dell’ambiente”: l’82%.

Forti degli ottimi risultati conseguiti nel passato e consapevoli delle buone basi poste per il futuro, siamo certi che ancora una volta i cittadini della Valle del Tammaro, e segnatamente quelli dei nostri tre comuni interessati, sapranno impegnarsi per costruire insieme servizi  sempre più di eccellenza per realtà territoriali in cui è alto il grado della civiltà e determinata la ricerca del Bene Comune.

Michele Simiele  Presidente dell’Unione dei Comuni della Valle del Tammaro

Commenti Facebook