Tratta Roma – Campobasso. Passeggeri bloccati per tre ore a Pesche

837

ISERNIA. Ci risiamo. Ennesima avventura per i passeggeri del treno partito ieri mattina da Roma e diretti a Campobasso che sono rimasti per tre ore fermi nel mezzo della vegetazione nei pressi del passaggio a livello di Pesche. Protagonista della vicenda è il treno Minuetto, quello che per noi rappresenta il massimo della tecnologia mentre nel resto d’Italia è già preistoria, arrivato come programma alla stazione di Isernia alle ore 8,30. Effettuata la sosta è ripartito alla volta del capoluogo  dopo pochi chilometri, il treno è stato costretto a fermarsi per un guasto al sistema frenante. Passano una, poi due, poi tre ore e l’attesa per i passeggeri diventa snervante, quando finalmente arriva da Campobasso un altro treno che spinge quello rimasto fermo verso la stazione di Isernia. Scene che si ripetono fin troppo spesso per chi affronta abitualmente questa tratta per motivi di lavoro o studio, stufi di dover giustificare l’ennesima assenza al datore di lavoro o al professore di turno. ” Nel 2014 è inconcepibile che un servizio come questo in Molise non possa evolversi come nel resto della nazione e che non ci sia nessuna proposta per migliorare questa situazione“, e continua a crescere il malcontento dei pendolari.

Commenti Facebook