mercoledì, aprile 26, 2017
Home Tags Articoli con i seguenti tag "roma"

roma

Oltre 150 delegati sindacali delle Regioni e delle Province d’Italia del Dipartimento Polizia Locale CSA riuniti al Consiglio Nazionale a Chianciano Terme nei giorni 18-19-20 febbraio 2016 hanno deliberato lo SCIOPERO NAZIONALE dei 60.000 Agenti ed Ufficiali della Polizia Locale d’Italia per il giorno 13 Maggio 2016 con manifestazione nazionale a Roma.

Una delegazione della CISL AbruzzoMolise, guidata dal Segretario Generale Aggiunto, Giovanni Notaro, parteciperà, venerdì 22 aprile, alla Manifestazione unitaria, a Roma, a sostegno della vertenza esodati, per sollecitare l’approvazione dell’ ottavo e speriamo ultimo provvedimento di salvaguardia. Il presidio organizzato da Cgil-CISL-UIL, di fronte alla sede del Ministero dell’Economia e delle Finanze, in via XX Settembre 97, inizierà alle ore 10.00.

Che responsabilità ha il giornalismo sulla vita psicologica degli esseri umani? E’ capace di condizionare positivamente o negativamente l’umore e i meccanismi mentali delle persone? Di questo e tanto altro parlerà Mina Cappussi, direttrice UMDI nel corso del suo intervento all’Università Sapienza di Roma in occasione del convegno “Psicologia e Giornalismo”, organizzato dal Centro Studi Arte e Società che si terrà nella Sala Rossa del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale e del Dipartimento di Informatica, organizzato dal Centro Studi Psiche Arte e Società, dal presidente Amedeo Caruso, medico, psicoterapeuta, giornalista pubblicista e da Simonetta Putti, psicologa.

In 190 dall'ACI Molise si uniscono agli oltre 7.500 uomini e donne ACI provenienti da tutta Italia per incontrare PAPA FRANCESCO nell'udienza giubilare del 30 gennaio. Il Molise protagonista anche a livello nazionale. Sono partiti in 190 dal Molise per partecipare alla prima Udienza Giubilare della Misericordia di Papa Francesco. Il gruppo ACI del Molise coordinato dal Direttore Giovanni Caturano e composto dai Consiglieri, Revisori, personale degli Automobile Club, dei PRA, delle società collegate, delle Delegazioni ACI, delle Agenzie della Sara Assicurazioni e dei Centri delegati Aci Global del Soccorso Stradale si sono uniti agli oltre 7.500 uomini e donne dell’Automobile Club d’Italia, provenienti da tutta Italia accompagnati dal Presidente dell’Ente Angelo Sticchi Damiani e dal Segretario Generale Maurizio Del Marro.

660

Tra pochi giorni il Disegno di Legge cosiddetto Cirinnà approderà nell’aula del Senato per la discussione e la sua eventuale approvazione. Al di là del fatto che si tratta di una proposta di legge che è giunta nel ramo del Parlamento attraverso un iter a dir poco discutibile (il Disegno in esame “n° 2081”, infatti, in deroga agli art. 72 Cost. e 44 del Regolamento del Senato è arrivato in Assemblea senza alcun preventivo esame della Commissione competente; ciò in forza di un erroneo richiamo all’art. 44 comma 3 del Reg. del Senato), il progetto di “Distruzione della Famiglia” entra ormai non più sottilmente nel tessuto sociale del nostro ordinamento, ma lo fa con forza e prepotenza con il beneplacito di tanti silenzi assordanti.

Il mercato di Campagna Amica del Molise è sbarcato al Circo Massimo a Roma, nella più grande vetrina di Campagna Amica a livello Nazionale. Ospiti della Coldiretti Lazio, che la dirigenza e le imprese facenti parte del mercato ringraziano. Intanto, sin dalle prime ore della mattina, il mercato molisano ha visto un numero sempre crescente di visitatori, fra cui anche il Direttore Generale della Fondazione Campagna Amica, Toni De Amicis. Per tutti la possibilità di degustare ed acquistare prodotti tipici e genuini dell’eccellenza enogastronomica molisana, quali, fra gli altri: il caciocavallo di Agnone, i formaggi tipici ed il "Moligrana", l'olio, le confetture, il miele la pasta ed i prodotti da forno.

Sabato 19 e domenica 20 dicembre il Mercato del Circo Massimo della Coldiretti (in via San Teodoro, nei pressi del Circo Massimo) ospita le aziende molisane di Campagna Amica. Protagonisti principali saranno i formaggi molisani, a cominciare dal “Caciocavallo di Agnone”, prodotto principe della produzione latto-casearia della regione e il vino Tintilia, vitigno che risulta essere l’unico autoctono del Molise. Saranno numerose le aziende produttrici di prodotti tipici molisani. Oltre ai latticini, in vetrina anche salumi, sottoli, miele, pasta, pasticceria, taralli....

473

Le accuse dei pm e la relazione di Palazzo Koch su finanziamenti per 185 milioni di FIORENZA SARZANINI da www.corriere.it

ROMA - Sono accusati di aver sfruttato a fini personali il ruolo che avevano all’interno dell’Istituto. E di averlo fatto per godere di finanziamenti che altrimenti non avrebbero potuto ottenere. Per questo l’ex presidente di Banca Etruria Lorenzo Rosi e l’ex membro del Cda Luciano Nataloni sono accusati dalla procura di Arezzo di «omessa comunicazione di conflitto d’interessi». L’indagine avviata dai magistrati toscani compie dunque il salto di qualità e punta direttamente ai vertici, individuando possibili responsabilità nel dissesto.

376
filippomonaco cons

“Le notizie che giungono da Roma se da un lato ci rassicurano, dall’altro devono essere lo stimolo a fare sempre meglio il lavoro in sanità” – è il commento del Vice Presidente del Consiglio regionale Filippo Monaco in merito alla riunione del tavolo tecnico interministeriale, svoltosi ieri a Roma. “L’apertura da parte del governo, dopo anni di affanno e di bocciature, ci fa capire che stiamo andando nella direzione giusta. Bisogna incassare questo risultato e proiettarlo dunque al futuro, garantendo i livelli essenziali di assistenza così come i servizi sanitari ai cittadini. Tutto questo attraverso una programmazione seria e collaborativa tra tutte le parti, soprattutto politiche. Abbiamo vissuto anni bui, cercando di riportare in pari i debiti ereditati, compiendo scelte impopolari ma che, ad oggi, ci permettono di guardare con la giusta serenità al futuro”.

445
micheleiorio

Dopo quasi tre anni di governo di centrosinistra la sanità non è più un’emergenza ma sta diventando un dramma. La situazione dei precari della sanità e dei lavoratori a progetto va affrontata subito. Non si tratta solo di garantire posti di lavoro (che pure sono fondamentali in una situazione di estremo disagio sociale per molte famiglie) ma anche di garantire la salute dei cittadini sulla base di precise disposizioni della Costituzione italiana e della garanzia dei livelli essenziali di assistenza. Il nuovo piano operativo non ancora noto, se e quando sarà approvato e reso esecutivo, avrà bisogno di un cronoprogramma serio perché si realizzi.