Tentato omicidio e maltrattamento in famiglia, arrestato 43enne

974

Nel tardo pomeriggio di ieri 11 gennaio 2015, sul numero “112” della Compagnia CC di Bojano, perveniva una richiesta di aiuto da parte di una donna che a suo dire al termine di una violenta lite con il suo convivente, mentre era a bordo di una autovettura lungo la strada Statale 647 (Bifernina) diramazione “A”, era stata scaraventata fuori dall’abitacolo. Prontamente intervenuta, la pattuglia del nucleo operativo e radiomobile, dopo rapidi ed accurati accertamenti, individuava e traeva in arresto in flagranza di reato un 43enne. Il predetto, mentre transitava nell’agro del comune di Busso, dopo un acceso diverbio aveva scaraventato la malcapitata fuori dalla macchina in marcia. Dopo gli accertamenti del caso, lo stesso veniva associato presso la Casa Circondariale di Campobasso, a disposizione dell’autorita’ giudiziaria, poiche’ ritenuto responsabile dei reati di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia, porto illegale di oggetti atti ad offendere, nonché guida in stato di ebbrezza alcolica.La donna, nonostante la brutta avventura, è stata supportata con professionalità dai militari intervenuti, soccorsa dai sanitari del “118” e poi trasportata presso l’Ospedale civile di Campobasso per le cure del caso.Meticolosamente visitata da personale medico del pronto soccorso, le veniva diagnosticata una prognosi di 20 giorni per riferita aggressione e trauma della strada con escoriazioni multiple.

Grazie alla competenza e alla solerzia posta in essere dai militari intervenuti, si e’ potuto rapidamente addivenire alla risoluzione del caso.Ampia soddisfazione è stata manifestata ed espressa dalla vittima, la quale ha voluto esternare la personale stima e piena fiducia riposta nelle istituzioni, in questo caso all’Arma dei Carabinieri.

Commenti Facebook