Presentato l’Annuario dei dati ambientali 2015 Arpa Molise : dati confortanti per il Molise

915

Presentata, presso la sala riunioni della Direzione Generale, la pubblicazione della prima edizione dell’Annuario dei dati ambientali delle attività di Arpa Molise. Con la pubblicazione dell’Annuario delle attività del quadriennio 2012/2015, l’Agenzia mette a disposizione della collettività il quadro conoscitivo dello stato dell’ambiente della nostra regione.  Tre le sezioni monitorate: aria, acqua, suolo.
207 sono i punti monitorati fra mare, acque superficiali e acque sotterranee. Biferno, Volturno, Trigno, Fortore e Zittola ottengono un voto di 4, ossia buono.I dati sulle acque sotterranee, monitorate dall’agenzia regionale per l’ambiente dal 2012 al 2014, evidenziano la presenza di sostanze chimiche nel Biferno (per l’anno 2013) che nel caso del Trigno si accompagna anche a un insufficiente quantità di acqua (sia nel 2012 che nel 2014).
Per quanto riguarda l’aria, un dato preoccupante è che le 11 stazioni di rilevamento sono state ” attrezzate” solo nel 2014 per il monitoraggio PM2.5. Secondo l’Arpa la qualità dell’aria risulta positiva in quasi tutto il territorio regionale, anche se criticità sono emerse in territorio Venafrano.
Poi si passa al suolo: il monitoraggio dell’Arpa è stato incentrato sulla ricerca di rifiuti interrati, discariche illegali e presenza di amianto. 200 i controlli effettuati che non hanno fatto emergere nessuna criticità.
Questo quanto dichiarato in conferenza stampa dai vertici Arpa. ” Sono molto soddisfatto – afferma Quintino Pallante – per il lavoro svolto. E’ uno strumento utilissimo per i cittadini e per le Istituzioni. E’ stato un compito difficile ma il lavoro dell’ultimo triennio è stato fatto bene anche in vista dei tagli”. Per quanto riguarda poi la “salubrità ” del territorio regionale Pallante afferma: ” Premetto che l’Agenzia ha implementato i controlli su Suolo e Aria, questo ci consente di fare necessaria tutela e programmazione, il territorio va salvaguardato, i mezzi di controllo che abbiamo a disposizione oggi sono maggiormente sofisticati e tecnologici”.

Commenti Facebook