Poste : interessi particolari, spesso molto particolari….

958

Si è conclusa l’assemblea della CISL Poste presso l’Ufficio Postale di Agnone, il Segretario interregionale della CISL Poste Abruzzo Molise Antonio D’Alessandro rifletteva insiema ai lavoratori dell’Alto Molise, sulla trasparenza dell’operazione di privatizzazione che la Politica sta portando avanti, trasparenza sulle motivazioni, sulle modalità e soprattutto sul livello di servizio, qualsiasi sia la scelta che si farà, l’importante è esserne consapevoli e rendere consapevoli tutti, in particolare, tutti i cittadini, anzi tutti noi. I soldi di cui stiamo parlando sono di tutti noi.
Già, perché in Italia, purtroppo, ogni qual volta si parla di privatizzazioni si vira immediatamente sui soldi, sul comando, sul chi ci guadagna cosa. Ma raramente ci si ricorda che le società di cui si parla forniscono servizi a milioni di cittadini. Ed è proprio al livello di servizio al cittadino/consumatore che bisogna guardare nel giudicare sulla bontà o meno di un’operazione di privatizzazione, soprattutto se si pensa ai tanti esempi in cui operazioni finanziariamente perfette hanno prodotto vere e proprie catastrofi nel servizio agli utenti.
Quando discuteremo di tutto questo con atteggiamento pragmatico e non ideologico, ogni sì o no alla privatizzazione – di Poste e di altre società pubbliche – sarà molto più credibile di quello derivante da una pura baruffa mossa dall’ideologia o da interessi particolari, spesso molto particolari…

Commenti Facebook