Montaquila: al via il progetto ” La Farmacia sotto casa”

1120

FarmaciaIniziativa lodevole del comitato civico “Innovazione popolare” di Montaquila, costituitosi lo scorso luglio, che porta a casa un primo risultato concreto dopo aver siglato venerdì scorso il protocollo d’intesa del progetto “La farmacia sotto casa” con i medici di base che ricevono i pazienti a Montaquila e la farmacia di Roccaravindola.La proposta rientra nell’ambito del programma annuale delle attività del Comitato che si è adoperato affinché fosse possibile incrociare la domanda dei cittadini del Comune di Montaquila con l’offerta dei servizi medici e farmacologici del Comune stesso. Scopo primario sopperire alla mancanza del servizio di Farmacia nel territorio di Montaquila paese e andare incontro alle esigenze dei cittadini, in special modo i più anziani e i non ambulabili, consentendo loro di non dover arrivare fino alla frazione di Roccaravindola per l’acquisto dei medicinali di cui necessitano.

Un progetto definito dagli stessi promotori “a costo zero”, ideato, organizzato e pubblicizzato dal Comitato Civico “Innovazione Popolare”, reso possibile grazie alla collaborazione dei dottori Claudio Izzi e Antonio Dolcigno nonché della farmacia del dott. Nicandro Percopo. Infatti, i medici di base che ricevono i pazienti a Montaquila paese, dr. Claudio Izzi  e dr. Antonio Dolcigno, mettono a disposizione i locali del proprio studio professionale, durante gli orari di ricevimento, accogliendo il farmacista, Dr. Nicandro Percopo, al fine di poter erogare il suddetto servizio. Sarà cura del medico provvedere ad istruire i propri pazienti sulle modalità di erogazione del servizio che avverrà due giorni a settimana, precisamente il martedì alle ore 17:00 dopo l’orario di ricevimento del dott. Dolcigno e il venerdì alle ore 12:00 dopo l’orario di ricevimento del dott. Izzi.
    Sarà possibile usufruire del servizio di fornitura medicinali ‘a domicilio’ a partire da martedì 12 novembre 2013.
    “Fatti e non solo promesse”, ha precisato il Presidente del Comitato, Angelo Visco.     “Questa è la dimostrazione – continua Visco – di come si possa fare del bene per la collettività anche senza scendere necessariamente in politica. Ricordo, infatti, che alcuni componenti del comitato, alle scorse elezioni, fecero un passo indietro non candidandosi ma promettendo ai cittadini di Montaquila che avrebbero continuato ad impegnarsi per la comunità: questa è solo una delle tante iniziative che intendiamo portare avanti”.
 “Desidero – ha concluso Visco – ringraziare tutti i membri del Comitato, i quali, ognuno per la propria parte, hanno contribuito a far sì che l’idea iniziale del progetto potesse trasformarsi in realtà: per tale ragione consentitemi di citarli uno per uno perché non è attraverso un processo ad escludendum che si realizzano le cose ma solo attraverso un metodo collaborativo”.Un ringraziamento quindi a: Lucio Rossi (Vice Presidente), Maria Loreta Di Cristinzi (Segretaria), Alessio Ricci (Tesoriere), Gabriele Cerrone (Coordinatore del progetto), Lino Siravo (Coordinatore del Progetto), Franco Di Mauro (Coordinatore del Progetto), Giovanna Morelli, Giuseppe Faccenda, Pietro Cicerone, Alessandro Di Cristinzi e Andrea Varone.Un apprezzamento particolare ai medici che hanno collaborato con noi, i dottori Antonio Dolcigno, Claudio Izzi e Nicandro Percopo.

Chiunque voglia avere informazioni, iscriversi al comitato o porre all’attenzione dello stesso un’iniziativa o una problematica relativa alla salvaguardia e alla valorizzazione dell’intero territorio montaquilano può inviare una mail all’indirizzo [email protected] oppure scrivere alla sede del Comitato civico in via Donatello snc 86100 Montaquila (IS).

Commenti Facebook