La CGIL Molise condivide e sostiene le ragioni del “Coordinamento Trivelle Zero”

740

La Segreteria regionale della CGIL Molise condivide e sostiene le ragioni del “Coordinamento Trivelle Zero” a difesa dell’ambiente e del territorio molisano, che sono alla base della discussione dell’assemblea pubblica odierna.  Abbiamo sempre manifestato, e continuiamo a manifestare, una forte contrarietà per lo sviluppo indiscriminato delle attività estrattive nelle  zone costiere,  in particolar modo in quelle di indiscusso pregio storico, ambientale e naturalistico, come quelle dell’Adriatico.
Riteniamo necessario costruire insieme a tutti, in particolare con le associazioni, percorsi di partecipazione democratica e di sensibilizzazione attiva per la difesa e valorizzazione del territorio, in modo da scongiurare ogni possibile attacco che metta a rischio il nostro patrimonio ambientale e turistico, con ripercussioni negative sull’economia regionale e sulla qualità della vita.
Siamo disponibili a condividere le nostre elaborazioni, i nostri progetti per uno sviluppo sostenibile, che fanno parte della nostra piattaforma programmatica. Lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo, nella convinzione che insieme ad un sistema industriale compatibile con il territorio, la valorizzazione dell’ambiente possa essere un importante fattore di sviluppo.
Continuiamo a ritenere, per storia e tradizione, che il futuro del lavoro del paese in generale e del nostro Molise in particolare, non è nel liberismo esasperato e nella competitività che toglie diritti e crea precarietà, ma nel saper coniugare la produzione di beni al rispetto dell’ambiente, del benessere e della salute della popolazione.

Commenti Facebook