“Il Comune InForma”, presentato il progetto dell’Amministrazione comunale di Petrella Tifernina

1164

Presentato ufficialmente il periodico “Il Comune InForma” a Petrella Tifernina, alla presenza del Sindaco Alessandro Amoroso, dei consiglieri di maggioranza, dei giornalisti collaboratori del periodico e della cittadinanza, presso la sala consiliare del Comune. “ Ad un anno dall’insediamento dell’amministrazione consapevole del contesto storico e sociale attuali, ossia delle marcate difficoltà che avrei dovuto affrontare qualora fossi stato eletto sindaco, non posso che ritenermi soddisfatto, in primo luogo per avere al mio fianco una squadra che con passione lavora per la collettività, in secondo luogo per le attività che, solo in un anno, abbiamo messo in campo. Sono altrettanto consapevole che bisognerà continuare a lavorare e attivare strategie programmatiche che contribuiscano ad assicurare un livello ottimale di servizi comunali.” – così apre l’incontro il sindaco di Petrella Tifernina. ” Perchè abbiamo sentito l’esigenza di un periodico cartaceo? Innanzi tutto per essere sempre più vicini alla collettività, dai più giovani agli anziani, senza distinzioni e limitazioni, per garantire la giusta trasparenza amministrativa ed informazione, ma allo stesso tempo per permettere ai concittadini di poter interagire, tramite uno strumento alla portata di tutti, con l’avanzamento di proposte, dubbi e problematiche varie. Devo a questo punto ringraziare i consiglieri di maggioranza che si sono insieme a me autotassati per la realizzazione del periodico e dei giornalisti Serena Di Sisto, Mariateresa Di Lallo e Antonio Di Monaco che gratuitamente hanno deciso di collaborare con la professionalità che li contraddistingue”. “Il periodico intanto riassume tutto ciò che questa amministrazione ha compiuto nell’arco dell’anno appena trascorso, tre importanti successi per la Scuola, la vittoria di No Pluriclasse per Petrella , l’ottenimento dei finanziamenti per il miglioramento sismico del plesso scolastico, lavori tuttora in corso e il progetto “Scuola Aperta” sulla legalità in collaborazione con la Questura di Campobasso. Abbiamo deciso di onorare la memoria un illustre petrellese il maestro Antonio Cicchitto dedicandogli una piazza; l’inaugurazione di un Nuovo Circolo Anziani, che ricordo sono la nostra memoria storica; un anno di Sevizio Civile per due giovani del posto; l’adesione al progetto Unicef ” Per ogni bambino nato un bambino salvato”; l’ottenimento di 5 borse lavoro comunali; la delibera comunale in merito alla problematica della Discarica di Montagano, un problema su cui bisogna continuare a vigilare; il progetto di raccolta differenziata porta a porta che dovrà partire a breve. Non dimenticando che Petrella custodisce uno dei pù bei tesori medievali, la Chiesa di san Giorgio martire, a cui il prossimo anno verrà apposto lo Scudo Blu da parte della SIPBC e ancora la presenza della chiesa come Potenza della Bellezza ad Expo 2015; sempre legati al nostro monumento uno studio dell’Università Europea Pontificia di Roma e un volume dedicato e già molto gradito dell’architetto Franco Valente; concludo con cantieri prossimi ad essere avviati: la ricostruzione post sisma che vede interessati 8 cantieri 6 a gestione pubblica e 2 a gestione privata; la rimodulazione dei parcheggi in Piazza Umberto I, e lavori di riqualificazione da parte di Impianti di illuminazione pubblica. Il periodico verrà distribuito gratuitamente a tutte le famiglie di Petrella, ma posso affermare già oggi che il progetto è piaciuto anche ai comuni limitrofi, quindi non escludo che in futuro ci possa essere collaborazione e sinergia con altri comuni”.

All’interno del periodico anche una pagina dedicata alla locale Proloco, guidata dal Presidente Gianluca Simpatico, che anch’essa in questo ultimo anno si è riconsolidata, facendo delle scelte programmatiche mirate, innanzitutto volendo fungere da contenitore e da collante con le tante associazioni presenti su territorio comunale, mantenendo vive le tradizioni popolari e religiose in quanto sono la nostra storia, quella dei nostri avi, quella del nostro paese, allo stesso tempo valorizzando l’arte e l’ambiente, ed inserendo appuntamenti innovativi. Dando spazio alle tante proposte per coinvolgere il maggior numero di persone e dedicare spazio ed attenzione a tutte le fasce d’età.

Il sindaco conclude l’incontro, apprezzato dai cittadini presenti con questo slogan:” Il periodico è stato pensato ribadisco per una amministrazione trasparente e sia in grado di informare i cittadini mettendoli in condizione di poter interagire, nessuno scopo di propaganda politica anche perché non ne abbiamo bisogno. Nessuno può correre da solo, sono certo che con questo coinvolgimento saremo tutti a vincere”.

Commenti Facebook