Fondi strutturali europei e Accordo di Programma su area di crisi. Due misure per lo sviluppo e la ripresa economica del molise

625

In vista del confronto con le parti sociali convocato dal Presidente della Giunta per il 4 novembre prossimo, questa mattina si è svolto un incontro con la Direzione del Ministero dello Sviluppo Economico a Roma per prendere atto della pubblicazione del Decreto di costituzione del gruppo tecnico interistituzionale nazionale chiamato a predisporre l’Accordo di Programma sull’Area di Crisi Industriale Complessa del Molise e per avviare una prima attività istruttoria tesa ad accelerare l’approntamento di un provvedimento di estrema utilità per il territorio, per le imprese e per le comunità locali.
Contestualmente a partire dal 3 novembre e fino al 5 si terranno più iniziative del Comitato di Sorveglianza del POR Plurifondo FSE – FESR 2014-2020 alla presenza dei rappresentanti della Commissione Europa per illustrare i contenuti, gli obiettivi strategici e le procedure con cui saranno messi a bando 153 milioni di euro tra interventi per le risorse umane (FSE per 47 milioni di euro) e per le infrastrutture (FESR per poco più di 100 milioni di euro).
L’Amministrazione Regionale insieme al Partenariato istituzionale, economico e sociale riunito nell’apposita Cabina di Regia, avvierà ogni procedimento finalizzato a coordinare gli interventi, le misure per lo sviluppo locale e gli incentivi per tutelare l’occupazione esistente e creare nuove opportunità di lavoro.
In un periodo in cui si cominciano a cogliere i primi timidi segnali di inversione di tendenza e di ripresa economica a livello nazionale, bisogna unire le energie locali per promuovere ogni iniziativa concreta tesa a sostenere la crescita e l’occupazione.

Commenti Facebook