Filiera avicola, Frattura: la Regione lavora per il rilancio di tutto il comparto

630

fratturagovernato1“Preservare, rilanciare e potenziare la filiera avicola molisana, ogni nostra decisione assunta mira a questo obiettivo. Andiamo avanti, perché è un nostro impegno preso con tutti i protagonisti della filiera, nella ferma volontà di assicurare un futuro al comparto nella sua interezza”.Il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, fa chiarezza sulle ultime indiscrezioni trapelate in merito a una paventata, benché inesistente, chiusura dell’azienda matesina.“Tutte le iniziative prese – scandisce il governatore Frattura –, rientrano nel progetto di ristrutturazione e rilancio industriali. Va così intesa anche la possibile decisione, valutata solo nelle ultime ore, di fermare l’attività di macellazione, conseguente alla necessaria e non più rinviabile ristrutturazione aziendale.

Come abbiamo sempre detto, continuiamo a lavorare al progetto di rilancio, da noi avviato e nel quale crediamo con profonda convinzione, perché fondamentale per essere competitivi come il mercato ci chiede. Abbiamo a nostra disposizione strumenti e forme di socializzazione valide a costruire, tutti insieme, un rinnovato comparto produttivo”.“Non è una novità di queste ore –  sottolinea poi Frattura –, il raffreddamento dell’interesse gruppo Leocata. Ne abbiamo preso atto continuando a guardare, come sempre, avanti”, dichiara il governatore.“Di nostro – prosegue Paolo Frattura –, rispondiamo procedendo sulla strada della ristrutturazione aziendale prioritaria per il rilancio che assicureremo alla nostra filiera, impegnandoci anche con quelle forme di partecipazione che facciano di lavoratori, allevatori, trasportatori, di tutti gli altri attori della filiera, gli unici protagonisti del processo produttivo. Un imprenditore che viene meno non annulla o mette in discussione il lavoro che stiamo portando avanti, soprattutto quando la Regione c’è ed è impegnata, con serietà e in silenzio, tutti i giorni a costruire e garantire il futuro della filiera avicola molisana”, conclude Frattura.

Commenti Facebook