Codacons a Frattura: Denunciare pubblicamente un Governatore che fa tutto il contrario di ciò che dice non è né di destra né di sinistra, è solo dovere civico

906

Dopo le dichiarazioni del Presidente Commissario ad acta Frattura, che aveva polemizzato con il Codacons accusato di “fare politica”, arriva la replica degli avvocati Pino Ruta e Massimo Romano che rispondono così al Governatore. “Il Codacons difende i cittadini e, nello specifico, il diritto degli utenti del servizio sanitario. Denunciare pubblicamente un Governatore che fa tutto il contrario di ciò che dice non è né di destra né di sinistra, è solo dovere civico, che il Codacons esercita secondo i propri fini statutari, senza guardare in faccia a nessuno, sia con azioni giudiziali che stragiudiziali, con buona pace di chi è allergico al confronto.


Il Presidente della Regione e Commissario ad acta per il piano di rientro sanitario elude le questioni e polemizza inutilmente. Anche questa volta, scoperto con le mani nella marmellata, incappa nel solito vizietto: dichiarare una cosa e farne un’altra. Nonostante a dicembre avesse ufficialmente promesso di revocare il decreto 37 che assegna ben 60 posti letto alla Neuromed di Salcito, ad oggi sono passati sei mesi e di quella revoca non c’è neanche l’ombra.
Ne spighi le ragioni:
 1.    perché ha cambiato idea?
 2.    Da chi e quando è stato rilasciato l’accreditamento alla struttura?
 3.    Pensa di assegnare i posti letto per riabilitazione in favore delle strutture pubbliche che stanno chiudendo o vuole continuare a privilegiare alcuni privati?

Per il Codacons Molise
Avv. Pino Ruta
Avv. Massimo Romano

Commenti Facebook