Associazione Giovani Jelsesi Montreal prepara un carro per la Festa del Grano

1068

Ogni anno, l’ultima domenica di agosto, la devozione ed il culto per Sant’Anna da parte degli jelsesi di Montreal (Canada) si rinnova e si mostra attraverso la riproposizione della sfilata processionale delle traglie e dei carri caricati e lavorati artisticamente con il grano e la paglia.  Domenica prossima 30 Agosto si terrà infatti la trentaquattresima sfilata dei carri curata dall’Associazione Jelselsi di Montreal. Nello scorso luglio una delegazione del gruppo Giovani Jelsesi di Montreal (GJM) è arrivata a Jelsi per vivere la Festa del Grano e soprattutto per imparare a lavorare le spighe ed i chicchi di grano in modo artistico. Insieme al gruppo “La memoria racconta” è stato realizzato il carro “la spiga di grano e la foglia d’acero”, carro che sarà spedito in Canada per portarlo in sfilata il prossimo anno in occasione del 35° anniversario.
Il tema del carro che GJM in questi giorni sta ultimando, è quello del legame tra gli jelsesi di Jelsi e gli jelsesi di Montreal.  Un carro pieno di significato che va aldilà della mera rappresentazione artistica in grano. “Per me è molto importante partecipare alla realizzazione di un carro per la festa di Sant’Anna, non soltanto per onorare la Santa ma anche per mantenere il legame con Jelsi, paese nativo di miei nonni materni. Da piccola, ho sempre aiutato i miei nonni a realizzare il carro qui a Montreal. Conoscevo il motivo per cui lo realizzavano, per devozione a   Sant’Anna, ma adesso che mio nonno non c’è più, fare un carro ha un valore ancora più grande: sento un forte legame anche con lui. Sono molto orgogliosa delle mie radici e dei valori e tradizione che i miei nonni mi hanno trasmesso, trovo primordiale continuare questa tradizione, specialmente con GJM. Siamo un gruppo di giovani che abbiamo interessi simili ed è bello condividerli tra di noi e con quelli in vicino a noi che sono interessati. Con GJM manteniamo quello che le generazioni precedeti ci hanno lasciato, però nello stesso tempo, vogliamo portare più modernità con idee che ci rappresentano di più il nostro tempo.” Veronica Carbonaro ( Tesoriere GJM)

“Il carro è un simbolo di una delle più grande tradizioni di Jelsi. Ricordo quando, da bambina, i miei nonni lavoravano il grano per realizzare il carro in onore di Sant’Anna. La festa del grano è una tradizione molto importante che dobbiamo portare avanti per poi trasmetterla alle generazioni future. Quest’anno il nostro carro ha come tema il viaggio a Jelsi di cinque dei nostri membri del gruppo GJM. Questo viaggio ha dato l’opportunità ai nostri giovani di apprendere nuove tecniche per lavorare il grano, tecniche che hanno poi trasmesso anche agli altri membri. Sono molta orgogliosa del carro e non vedo l’ora di vedere il risultato finale il giorno della festa.”
Cristina Carbonaro

“Per me il carro di Sant’ Anna non é soltanto un simbolo della tradizione e culturale jelsese, ma é anche e soprattutto  un’offerta alla Santa per ringraziarla della sua protezione su tutti noi.  La bellezza di allestire un  carro di  Sant’Anna è che tutti si raggruppano e mettendo in mostra il proprio lato artistico. Da piccola ho sempre participato  alla festa Sant’ Anna sia alla processione che aiutando l’associazione durante la festa. Sono sempre stata presente a Montreal durante questa festa perché ne sono molto orgogliosa.  Una delle ragioni perché avevo decisio di fare parte del GJM é stata quella  di mantenere vive le tradizion e i valori
jelsesi che i miei genitori mi hanno insegnato, e che io di sicuro transmetterò un giorno ai miei figli. Primo  obbietivo di GJM è quello di far conoscere Jelsi  in tutto il mondo, secondo che GJM diventi internazionale, (già vi stiamo lavorando a poco a poco). Aspetto con ansia domenica 30 agosto per sfilare durante la processione e mostrare tutta la mia fierezza di essere jelsese.” Sonia Ciaccia  (Presidente GJM)

“Prepare il carro per me ogni anno significa continuare le tradizioni dei nostri «anchestors». Quest’anno è davvero speciale perché ho vissuto l’esperienza di farlo anche a Jelsi conoscendo e creando legami con i giovani di Jelsi. Spero che queste amicizie nel futuro diventino sempre piu grandi e che, lavorando sia a Jelsi che a Montreal, potremo riuscire a fare conoscere Jelsi nel campo internazionale.  Il carro che stiamo facendo quest’anno é veramente speciale perchè abbiamo riprodotto un piccolo pezzo del carro di Jelsi, simbolo questo del legame Jelsi-Montreal.”
Stefania Ciaccia (Segretaria e Social Media)

“Per me fare un carro vuole dire mettere in pratica il mio lato artisco con la lavorazione delle spighe e chicchi di grano e della paglia, ma anche di mantenere viva una tradizione che da anni é stata trasmessa di generazione in generazione.   La devozione per Sant`Anna a livello religioso vuole dire per me credere in una protettrice che mi guida sempre nel cammino della mia vita. Il carro rappresenta il legame creato da GJM con i giovani jelsesi di Jelsi. Spero che tale legame continuerà a crescere sempre di più nel futuro magari anche con altri giovani jelsesi sparsi nel mondo. Mi auguro che con questo carro noi GJM potremo avvicinare altri giovani e trasmettere a loro quello che noi abbiamo imparato dai nostri nonni e genitori, con la speranza che le generazioni future troveranno anche loro il legame e la gioia di appartenenza alla festa di Sant’Anna e a Jelsi.” Maria Ciaccia

“Quest’anno io e il gruppo giovani di cuore ci siamo riuniti ancora una volta per creare quello che io chiamo un’opera d’arte. Quello che mi piace di questo progetto é che ogni anno lo facciamo in gruppo e che ogni membro porta idee differenti, dunque è una delle mille ragioni per cui adoro partecipare ogni anno a questa meravigliosa ed eccezionale festa jelsese. Quest’anno abbiamo deciso di rapresentare lo stivale d’Italia: mettiamo il Molise in evidenza  e puoi una spiga per Jelsi e una foglia d’acero per Montreal. Questo per spiegare che «si» siamo italiani ma soprattutto siamo fieri di essere jelsesi. Per me questa festa rappresenta una continuità delle tradizioni dei nostri antenati che noi dobbimo transmettere alle generazioni future.” Gabriel Valiente.

“Quest’anno GJM ha deciso di fare lo stivale d’Italia con la regione del Molise in 3D, mettendo in evidenza il legame Jelsi -Montreal. Il tema del carro è il ritorno di GJM alle sue origini jelsesi. La spiga e la foglia di acero rappresentano l’unità che abbiamo stabilito con il gruppo di jelsesi. Questa idea è nata dopo che cinque montrealesi/Jelsesi  hanno partecipato a Jelsi alla realizzazione del carro con il gruppo “La memoria in un chicco”. Noi vogliamo continuare con passione per tenere viva le tradizione e cultura di Sant’Anna qui a Montreal. Siamo fieri di essere JELSESI. VIVA SANT’ANNA.” Melissa Barbiero

Commenti Facebook