Ance al Comune di Campobasso: tutelare le imprese locali con procedure semplificae e osservatorio appalti

830

Umberto Uliano, Presidente dell’Ance Molise, l’associazione di imprenditori edili più rappresentativa, in audizione ieri alla Commissione consiliare Lavori Pubblici del Comune di Campobasso, ha affermato che è urgente, nel rispetto della legge, istituire l’elenco delle imprese per la realizzazione di lavori di piccolo importo. “Bisogna fare chiarezza – dice Uliano. Il tema è di carattere più generale, e fu sollevato da noi dell’Ance Molise nei confronti della Regione quando, nel 2013, chiedemmo a gran voce che si facesse una Direttiva regionale sulla procedura negoziata che sollecitasse i funzionari degli enti locali ad utilizzare le possibilità previste dalla legge per appaltare i lavori fino ad un certo importo con procedure accelerate e semplificate. Perchè di questo si tratta – aggiunge il Presidente dell’Ance. Esiste la possibilità per lavori di un certo importo e di alcune tipologie di utilizzare procedure più snelle e più economiche, per appaltare presto e bene”.
“Ci tengo a chiarire – sostiene il Presidente dell’Ance – che non parliamo assolutamente di “protezione”, ma della necessità di tutelare, in fase di gara di appalto, le imprese locali, penalizzate da un sistema che consente prezzi troppo al ribasso. Si tratta di un’opportunità da cogliere, in sintonia con il codice degli appalti e con le normative europee. Troppo spesso invece le amministrazioni locali si riducono a ricorrere in via esclusiva alle gare, convinte di essere così meglio garantite. Ed invece non lo sono, come dimostrano i tanti lavori appaltati ad imprese di fuori regione che o non si concludono o sono causa di contenzioso con le imprese esecutrici”.
Osserva ancora Uliano: “Finalmente il Comune capoluogo ha deciso di accogliere la nostra richiesta e ha predisposto un proprio Regolamento che, sebbene debba essere migliorato, costituisce un primo, importante passo nella direzione da noi auspicata. Nell’audizione di ieri abbiamo presentato, unica Associazione, un corposo documento contenente le nostre osservazioni rispetto al testo del Regolamento inviatoci dal Comune. Non solo: il nostro ufficio legale ha predisposto anche un articolato dossier che regolamenta la formazione degli elenchi per i tre diversi tipi di appalti accelerati (procedure negoziate, semplificate ed in economia). Ma abbiamo anche pensato di proporre uno strumento di monitoraggio, l’Osservatorio degli appalti, che ci consentirà di conoscere qual’è lo “stato dell’arte” via via che si appaltano i lavori”.
Uliano conclude che l’Ance Molise ha predisposto un nutrito pacchetto di iniziative su questo e su altri temi, a partire dalla ricostruzione post-sisma, per tutelare al meglio l’interesse delle proprie assistite in questo difficile momento di crisi per le imprese del settore.

Commenti Facebook