Amico Onav, Di Lena: l’emozione di un riconoscimento

746

“E’ con immenso piacere che ti comunico, la decisione del Consiglio regionale dell’ONAV, di attribuirti la tessera di “Amico ONAV”, in virtù del tuo instancabile impegno nella valorizzazione e comunicazione del Vino Molisano, che fa della tua persona la figura più rappresentativa nel campo della comunicazione del Territorio. La Tessera ti verrà consegnata dal nostro presidente Nazionale Vito Intini, sabato 21 novembre presso “La Piana dei Mulini”. ’ con queste belle parole che la brava e gentile Delegata Onav Molise, Carla Iorio, ha voluto comunicarmi la decisione, sua e del Consiglio direttivo, di un riconoscimento che mi onora particolarmente, visto che arriva da un mondo, quello del vino, che ho vissuto con grande intensità; dalla più antica associazione di assaggiatori, nata 65 anni fa a Asti, che, nel Molise, è cresciuta con il sorriso della sua instancabile Delegata e la passione dei suoi soci, ed è sempre più una realtà importante, quella che, insieme con altre associazioni similari, ha dato un suo personale contributo alla crescita dell’immagine dei vini e delle aziende della nostra Regione. Personalmente mi onora anche il fatto che questo riconoscimento inaspettato viene dal cuore e dalla mente di molisani come me e che, con me, l’ha avuto un personaggio del Molise, l’Architetto Franco Valente.

Non nascondo la commozione che la lettura della e-mail di Carla mi ha dato ed è per questo che ieri sera ho fatto l’impossibile per arrivare – in quel luogo a me caro che è la Piana dei Mulini – in tempo a ritirarlo e cogliere, così, l’occasione di stringere la mano e abbracciare il Presidente Nazionale Vito Intini; ringraziare i componenti del Consiglio direttivo regionale e, con loro, Carla Iorio e Mario Stasi, e, inoltre, salutare tutti i soci presenti, vecchi e nuovi.

Dell’interessante e molto articolato intervento del Presidente Intini riporto un passaggio che merita di essere sottolineato per la sua importanza e attualità “Il vino, questa straordinaria fonte di cultura che, da millenni, accompagna l’uomo e che, in questi ultimi anni, registra un calo dei consumi preoccupante, ha bisogno dell’unità del mondo del vino e un suo più stretto rapporto con i consumatori, soprattutto i giovani, può recuperare la centralità del suo ruolo”.

Quel vino che a me ha dato, grazie all’Enoteca Italiana di Siena, tutte le più grandi soddisfazioni avute nel corso della mia attività professionale.

Riconoscimenti importati, quale membro della prestigiosa Accademia della Vite e del Vino; del “Gruppo de gusto” e di socio onorario della Stampa estera in Italia; Socio onorario dell’AIS Nazionale, l’altra associazione di assaggiatori di vino; premi come giornalista del vino e della Stampa Agricola; componente, per due legislature, del Comitato nazionale per il riconoscimento e la valorizzazione dei Vini a d.o.; ideatore e/o promotore di tanti progetti di successo come Vino e Turismo; Vino e Arte, Vino e Sport, Vino e Alimentazione, Vino e Moda; Vino e Donne; Vino è; Vino e Giovani; l’Associazione Nazionale Città del Vino e, poi, di quella dell’Olio.

Riconoscimenti a livello nazionale, insieme ad altri nel campo della gastronomia, dell’olio e del turismo, ma mai nel Molise, salvo quello di “Quercia dell’Atletica Italiana” da parte della Fidal che mi è stato consegnato a Campobasso. Ecco perché ricco di emozioni e particolarmente onorevole per me, soprattutto quando leggo la motivazione riportata su una pergamena “Tessera Amico Onav a Pasquale Di Lena. Per il suo intancabile impegno a livello Nazionale nel promuovere e diffondere le Eccellenze Enologiche Molisane. Da prima come Segretario dell’Enoteca Italiana di Siena. Poi come giornalista e uomo di politica locale. Profondo conoscitore del Molise e della Molisanità. Grazie Onav e lunga vita a te.
Pasquale Di Lena

Commenti Facebook