A Bonefro la spending review è a carico dei più piccoli e dei più deboli. La denuncia del Capogruppo di minoranza Claudia Lalli

873

“A soli pochi mesi dalle elezioni di primavera, la maggioranza chiamata ad amministrare il Comune di Bonefro, con un paio di decisioni che sarebbe eufemistico definire sbagliate e incomprensibili, ha già procurato dei danni gravi alla comunità”. E’ quanto dichiara il Capogruppo di minoranza Claudia Lalli. “L’Amministrazione – spiega l’esponente di opposizione – ha ridotto drasticamente il servizio di mensa scolastica e rimosso il servizio Scuola Bus per gli alunni che vivono lontano dal centro abitato. Un durissimo colpo al diritto allo studio a cui va posto immediatamente rimedio”.

“Tra l’altro – aggiunge Lalli – il servizio Scuola Bus è stato sostituito al momento dall’auto della Protezione civile e addirittura senza accompagnatore, in sfregio alle norme in vigore e al buon senso”.

“Alle famiglia degli altri 7 bambini – prosegue – che provengono dai paesi limitrofi addirittura sarebbe stato promesso un rimborso spese, pur di non attivare lo Scuolabus e di conseguenza garantire un impiego lavorativo a donne e giovani di Bonefro per svolgere l’attività di accompagnamento scolastico. Tanto era stato fatto lo scorso anno per invogliare le famiglie di questi bambini ad iscrivere i propri figli a Bonefro ed evitare le pluriclassi. Oggi a queste famiglie viene negato un servizio essenziale e sono costrette, nonostante gli impegni lavorativi, a recarsi personalmente a Bonefro per accompagnare i loro figli e quindi affrontare tutti i disagi che ne derivano”.

“Neanche 1 euro – rivela il Capogruppo – è stato speso a favore delle pluriclassi per i progetti di sdoppiamento e la confusione regna sovrana, con l’inevitabile malumore dei genitori per un problema che ancora una volta non trova la soluzione definitiva e che è stato rimandato di nuovo a discapito della buona scuola”.

“Dopo le strabilianti promesse della campagna elettorale, – tuona l’ex Vicesindaco di Bonefro – la cruda e nuda realtà di una maggioranza che fa spending review toccando proprio ciò che non si dovrebbe toccare, ovvero la scuola, il sociale e l’occupazione”.

“Emergono – conclude Lalli – chiaramente le differenze con la precedente Amministrazione, che in un periodo di vacche magre e di obbligata attenzione ai conti aveva invece incentrato tutta la sua attenzione e il suo impegno sulla scuola, sul sociale e sui diritti delle fasce deboli, lontano dai facili riflettori di promesse e annunci che è impossibile mantenere e soprattutto con quel senso di responsabilità che sembra mancare a chi oggi ha il dovere di amministrare questa comunità”.

Nei prossimi giorni, il Capogruppo di “Impegno comune per Bonefro”, insieme al consigliere Donato Vaccaro, presenterà una interrogazione urgente al Sindaco affinché venga fatta chiarezza e posto rimedio a decisioni sbagliate e incomprensibili.

Commenti Facebook