Si è riunita la Commissione per la parità e le pari opportunità della Regione Molise

175

La neo insediata Commissione per la parità e le pari opportunità della Regione Molise, presieduta dal suo presidente, Maria Grazia La Selva, ha tenuto presso la sede del Consiglio regionale di Palazzo D’Aimmo a Campobasso, un incontro per condividere le linee di azione che l’organismo intende perseguire nel corso del suo mandato per lo svolgimento dei compiti assegnatogli dalla legislazione regionale in materia.

Confronto e collaborazione con gli organi esecutivi e legislativi della Regione Molise e raccordo con gli ordini professionali, mondo dell’istruzione, della cultura e del lavoro, nonchè con enti locali e associazioni del terzo settore, per la creazione di una rete territoriale capace di coinvolgere vari soggetti nell’ideare prima e porre in essere poi politiche e azioni che favoriscano la parità di genere e le pari opportunità di accesso alle donne nei diversi settori della società. Questi gli argomenti principali dibattuti dai Commissari e che troveranno ulteriore approfondimento nelle prossime sedute dell’organismo di parità.

Alla riunione hanno partecipato anche l’Assessore regionale alle Politiche sociali, Filomena Calenda, e il Consigliere regionale Micaela Fanelli.


Su sollecitazione dello stesso Presidente La Selva, l’Assessore Calenda, tra le altre cose, ha assunto un impegno per la modifica dell’articolo 9 della legge regionale n. 15 del 2013 che, nella composizione del “Tavolo di coordinamento regionale per la prevenzione ed il contrasto di ogni forma di violenza contro le donne”, non contempla la presenza di un rappresentante della Commissione di parità e di pari opportunità della Regione Molise.

Il Consigliere Fanelli, invece, ha espresso la piena disponibilità del Consiglio sia alla collaborazione con la Commissione che a raccogliere da questa, nelle sue attività legislative, sollecitazioni e proposte sulle tematiche di interesse.

Il Presidente La Selva, infine, ha quindi informato i Commissari dell’iniziativa già posta in essere dalla sua presidenza per la creazione di un logo che contraddistingua la Commissione e ne evidenzi, anche visivamente, i principi e i valori perseguiti. Logo che stanno perfezionando graficamente un gruppo di studenti del liceo artistico di Isernia, e che potrà essere concesso, insieme al patrocinio che l’organismo di parità vorrà assicurare, ad iniziative ed eventi tesi a promuovere in ambito regionale, e non solo, la parità di genere.

Commenti Facebook