Proposte di legge licenziate in Consiglio regionale

562

Con la approvazione alla UNANIMITA’ della proposta di legge n.30, di iniziativa dei  consiglieri Parpiglia, Di Pietro, Di Nunzio, Micone, Sabusco, Lattanzio, Fusco Perrella, Cavaliere, Ciocca, Ioffredi e Totaro, concernente: “Diffusione ed utilizzo dei defibrillatori semiautomatici nella Regione Molise”, poco prima delle 16,00, si è concluso il Consiglio Regionale del Molise, convocato per le ore 11,00 dal Presidente, Vincenzo Niro.

L’assemblea tornerà a riunirsi martedì prossimo 26 novembre 2013, alle ore 16,00, per proseguire la trattazione degli argomenti iscritti nell’ordine del giorno dei lavori odierni.
Il punto inerente i defibrillatori ha in pratica impegnato quasi tutto il tempo della seduta, visto anche l’esame di alcuni emendamenti presentati alla proposta originaria, tutti approvati.
L’argomento era in coda all’ordine del giorno, al penultimo punto, ma il consigliere Parpiglia ne ha chiesto, ed ottenuta, la anticipazione della discussione, attraverso una inversione votata alla unanimità, con l’astensione dei consiglieri Sabusco e Monaco.
Sulla proposta di legge, che prevede per l’anno 2013 l’acquisto di una trentina di defibrillatori per una spesa di trentamila euro (la stessa cifra è stata impegnata anche per il 2014 e il 2015) da utilizzare in maniera coordinata su tutto il territorio regionale da soggetti appositamente formati, come da formazione disciplinata dalla legge stessa, ha relazionato il consigliere Nunziata Lattanzio che ha evidenziato la  utilità, nell’interesse della intera Regione Molise, della diffusione e dell’utilizzo dei defibrillatori, specie nei centri distanti dai presidi ospedalieri.
Dopo una sospensione chiesta dal consigliere Cavaliere,  alla ripresa, si è proceduto alle dichiarazioni di voto con gli interventi di numerosi consiglieri, di maggioranza e minoranza, che hanno sottolineato come sia stata scritta una bella pagina per la realtà regionale.
Hanno preso la parola Cavaliere “una bella iniziativa, un positivo testo di legge”, Fusco Perrella “sono contenta di aver collaborato alla elaborazione della proposta”, Ioffredi, presidente della 4^ commissione “ringrazio l’opposizione che ha fornito il suo prezioso aiuto in commissione. Il defibrillatore può fare la differenza tra la vita e la morte”, Ciocca “è una legge di partenza, possiamo ampliarla, magari proiettandola nelle scuole”, Romagnuolo “abbiamo dato una risposta concreta alle tante aspettative”, Di Nunzio “grazie a chi ha avuto l’idea. Per i comuni interni diventa strumento importantissimo”, Parpiglia, promotore della iniziativa, “la legge promuove la cultura del primo soccorso. Occorre migliorare la dotazione finanziaria”, Niro, presidente del Consiglio “formulo apprezzamento alla quarta commissione per il testo. Il Molise raggiunge un risultato importantissimo nell’attivare i salvavite”, Cotugno “un apprezzabile obiettivo raggiunto anche grazie alla trasversalità”.
In precedenza il Consiglio, sempre alla UNANIMITA’, e dopo la richiesta di inversione proposta ed ottenuta dal consigliere Ciocca, ancora alla unanimità, ha approvato la proposta di legge n.38 di iniziativa della Giunta regionale riguardante alcune modifiche alla legge regionale 13 novembre 2012 (norme per il trasporto di persone mediante servizi pubblici non di linea – Istituzione del ruolo dei conducenti di veicoli o natanti ).
Sull’argomento ha relazionato lo stesso consigliere Ciocca.
Subito dopo le comunicazioni iniziali del Presidente Niro, i rappresentanti del Movimento cinque stelle, Federico e Manzo, hanno chiesto l’iscrizione, votata alla unanimità e poi la immediata discussione (che non c’è stata) di un ordine del giorno sulle ecomafie. Sull’argomento è intervenuto l’assessore Facciolla che ha riferito all’aula come la Regione si sia mossa tempestivamente sulla problematica, istituendo una task force.
La discussione sarà al primo punto dell’ordine del giorno dei lavori di martedì prossimo, 26 novembre.
A seguire ci sarà la discussione sull’argomento “granmanze” per il quale è stata presentata anche una mozione dalla consigliera Fusco Perrella, prima firmataria,iscritta con voto unanime.Si parlerà anche della proposta di legge n.1 di iniziativa della Giunta regionale, concernente la “Abrogazione della legge 5 ottobre 2012,n.21”, la cui inversione dell’ordine del giorno è stata chiesta oggi dal consigliere Cavaliere.
L’argomento riguarda la promulgazione dello statuto.
In apertura di seduta il Presidente del Consiglio, Niro, ha chiesto all’aula di osservare un minuto di raccoglimento per la morte del vincitore della medaglia d’oro alle olimpiadi di Roma, Raimondo D’Inzeo, di origini molisane (il papà era di Montecilfone).
Successivamente anche il Presidente della Giunta, Frattura, ha chiesto ed ottenuto di osservare un minuto di raccoglimento per le vittime causate dal maltempo in Sardegna.
Il  Consiglio è stato aggiornato alle ore 16,00 di martedì prossimo 26 novembre 2013.

Commenti Facebook