Legge di Stabilità della Regione Molise, proposta di legge della Giunta regionale

173

La Giunta regionale ha presentato una proposta di legge –contraddistinta con il n. 97- che emenda l’art. 8, comma 1 della Legge di Stabilità della Regione Molise del 30 gennaio 2017 n. 2.
La pdl si inquadra nel complesso delle norme nazionali e regionali che regolano l’erogazione ai Comuni del contributo per l’espletamento del Trasporto Pubblico Urbano. La Regione Molise, infatti, è chiamata a contribuire al finanziamento dei servizi minimi di TPU ai Comuni con popolazione superiore a 5000 abitanti (Campobasso, Isernia, Termoli e Larino), per una quota pari al settanta per cento della spesa effettivamente sostenuta.


La Legge di Stabilità regionale, la n.2/2017, al fine di stimolare le amministrazioni Comunali a espletare le gare di appalto del servizio di trasporto urbano entro il 1° settembre 2017– in ottemperanza a quanto dettato dal Regolamento CE 1370/2007- , ha stabilito che in caso di inadempimento degli stessi Comuni, il contributo regionale è sospeso fino alla pubblicazione del bando.


Con la pdl presentata dalla Giunta regionale, si prende atto delle difficoltà che le amministrazioni comunali hanno riscontrato in merito alle attivazioni delle procedure di gara previste dalle vigenti normative in materia, e si considera, inoltre, che la sospensione del pagamento del contributo previsto a favore degli enti locali esercenti il servizio di TPU, determinerebbe, di fatto, l’interruzione del servizio, stante la grave carenze di fondi in cui i medesimi si trovano in questo particolare momento storico. Pertanto, si prevede che i Comuni avranno tempo di pubblicare il bando di gara per il TPU fino al 31 dicembre 2020; decorso inutilmente tale termine, il contributo regionale verrà sospeso.


La proposta di legge passa ora all’esame della Commissione competente, per giungere poi all’attenzione del Consiglio regionale per la definitiva approvazione.

Commenti Facebook